12 dicembre 2017
Aggiornato 09:00
Il caso

Meloni favorevole a intitolare una via ad Almirante

La leader di Fratelli d'Italia, dal Congresso di Trieste, ha precisato: «Siamo il movimento dei patrioti e Almirante è stato un grande patriota di questa Nazione»

TRIESTE - «Un personaggio a cui l’Italia non dato sufficiente memoria per il lavoro che ha svolto». Il riferimento di Giorgia Meloni, leader di fratelli d’Italia, è a Giorgio Almirante, storico esponente del Movimento Sociale Italiano, a cui una parte della destra triestina vorrebbe intitolare una strada. Una proposta nata in Consiglio comunale, a Trieste, contro la quale, nelle scorse settimane, ci sono state anche delle manifestazioni di piazza da parte del locale Partito Democratico.

«Sono assolutamente d’accordo con la proposta di intitolare una via ad Almirante – ha precisato Meloni proprio da Trieste, durante il Congresso Nazionale di FdI, aperto prorpio da un messaggio di Donna Assunta Almirante –. Siamo il movimento dei patrioti e Almirante è stato un grande patriota di questa Nazione». Meloni ha quindi spiegato meglio il suo pensiero: «Alcune sue letture sono, dal mio punto di vista molto moderne, ad esempio quelle sui temi del regionalismo e dell’autonomia. Ricordo come già indicava i rischi delle degenerazioni di un certo regionalismo e sul rischio di divisione dell’Italia».