12 dicembre 2017
Aggiornato 09:00
Appuntamenti

Eventi a Trieste, 7 cose da fare il 9 e 10 dicembre

Concerti, spettacoli, appuntamenti con il Natale e con la cultura. Ecco tutto quello che vi riserva il weekend triestino e che non potete assolutamente lasciarvi scappare

Trieste, 7 cose da fare il 9 e 10 dicembre (© zakaz86- shutterstock.com)

TRIESTE – Dalla musica nei locali agli spettacoli a teatro; dagli appuntamenti all'aria aperta a quelli culturali, ecco qualche consiglio per godervi al meglio il vostro tempo libero.

Musica live
Sabato 9 dicembre al Round Midnight alle 22, in concerto Manlio and The Free Kings. Chicago, Memphis, New Orleans e poi avanti fino alla WestCoast. Manlio and The Free Kings attraversano la musica afroamericana mescolando il rock’n’roll con il blues elettrico delle grandi metropoli e i suoni del Delta del Mississippi. Guidati dall’armonicista Manlio Milazzi e dal chitarrista Jacopo Tommasini, i Free Kings sono pronti per il loro debutto sulla scena blues italiana ed europea. Manlio & The Free Kings nascono dall’incontro tra l’armonicista Manlio Milazzi e il chitarrista Jacopo Tommasini, poco tempo dopo al duo si aggiungono il contrabbassista Simone Serafini, veterano della scena jazz/blues friulana, e il triestino Andrea Dostuni alla batteria.

Concerti
Al Tetris, domenica 10 dicembre alle 21.30, il live dei Tropical Trash. Quando gli americani Tropical Trash (Louisville, Kentucky) hanno finito il loro album d’esordio (Ufo Rot), occorreva pure che qualcuno lo pubblicasse. Della cosa se ne occuparono due etichette: Load Records negli Stati Uniti e l’inglese Riot Season in Europa, e questa alleanza malatissima è già la miglior descrizione di ciò che fanno, cioè un noiserock conciso, sanamente ottuso, nel quale, a seconda dell’estro del momento, iniettano rock’n’roll, punk e metal. Non manca qualche inaspettata deviazione «sperimentale». Come ovvio sono eccezionali dal vivo, anche perché sono perennemente in tour.

A teatro
Prende il via al Teatro Miela di Trieste (piazza Duca degli Abruzzi, 3) il 25mo Festival Internazionale Ave Ninchi Teatro nei Dialetti del Triveneto. Domenica 10 dicembre alle 17.30 andrà in scena lo spettacolo «I Lazzaroni», di Eugenio Ferdinando Palmieri - regia di Dario Canzian e Guglielmo Scarabel, scene Gianpiero Armellin, Gabriele Fabbro, Riccardo Piccin. Nella commedia giocosa , il filo conduttore che tratteggia con umorismo ed ironia il rimpianto che in tarda età si ha del degli anni più verdi della vita, è la contrapposizione fra vecchiaia e gioventù. La trama descrive le prodezze e gli amori di giovani spacconi allegri e scanzonati con una vita al limite della legalità che, nella difficile vecchiaia vissuta sempre controcorrente, avranno la possibilità di riscattare le giovanili malefatte.

Passeggiata dei desideri
Alla Riserva Marina Miramare, domenica 10 dicembre, alle 16, l'uscita in cui anche il firmamento ci metterà lo zampino: nella prima decade del mese, infatti, il cielo è solcato dalle Geminidi, uno sciame di stelle cadenti - giovane ma spettacolare - che non ha molto da invidiare alle Perseidi agostane. Non altrettanto famoso a causa della stagione severa, ma di certo straordinario, se il meteo sarà sufficientemente benevolo. La passeggiata si svolge all’interno della Riserva MaB Uneco di Miramare e della Costiera Triestina. Si consiglia di portare una torcia per il rientro e un desiderio speciale da spendere al volo in caso di fortunate osservazioni stellari. Per informazioni: www.riservamarinamiramare.it.

Musica classica
Domenica 10 dicembre al Teatro Piccola Fenice, alle 18.30 il Festival Viktor Ullman. Concerto con Davide Alogna al violino e Bruno Canino al pianoforte. Musiche di Fano, Castelnuovo, Tedesco e Korngold.

Cultura
Anche quest’anno gli esperantisti triestini si ritrovano in occasione della ricorrenza della nascita dell’iniziatore della lingua internazionale esperanto con il Memorial Zamenhof, per un omaggio a questo grande uomo dedicando questa giornata al libro ed alla cultura esperantista. Domenica 10 dicembre, alle 10.30, presso l’Associazione Esperantista di via del Coroneo 15, si inaugura una mostra di libri sia in lingua esperanto che tradotti da molte altre lingue, in particolare asiatiche. Nel corso del programma verrà anche presentato un video «Sulle orme di L.L. Zamenhof nell’attuale Białystok» a cura di Elda Doerfler. All’incontro partecipano, con dei loro contributi al programma, anche esperantisti provenienti dalla Regione FVG nonchè da Austria, Slovenia e Croazia. Soci, simpatizzanti ed anche coloro che sono interessati a saperne un po’ di più su questi temi, sono tutti cordialmente invitati. Ingresso libero. Info: nored@tiscali.it, 331 4805706.

Musica e ricordi
Sabato 9 dicembre alle 20, nella Chiesa Beata Vergine del Soccorso, il concerto «Gloria in excelsis Deo. Dedicato a don Pino», con il Complesso vocale e strumentale Gruppo Incontro di Trieste sotto la direzione di Rita Susovsky. Soliste: Serena Arnò e Daria Ivana Vitez (soprani), Dragana Paunovity (mezzosoprano), Sne¸ana Aćimović e Dragana Gaijć al violino, Lyubov Zuraeva alla viola, Katja Panger al violoncello, Kevin Reginald Cooke al contrabbasso, Nicola Zampis all’oboe, Wladimir Matesic all’organo e Nicola Colocci al clavicembalo. In programma alcuni brani di Giuseppe Radole ed il Gloria RV589 di Antonio Vivaldi. Domenica 10 dicembre chiusura delle celebrazioni alle 11.30 nella Chiesa Beata Vergine del Soccorso con la S. Messa animata dal Gruppo Incontro diretto da Rita Susovsky. All’organo Wladimir Matesic.