27 maggio 2018
Aggiornato 01:00
Community

Arthecity: presentata la piattaforma dedicata agli artisti di strada

Fino alle 17, nella Sala Tergeste, sarà a disposizione un desk informazioni per dare la possibilità ad artisti e cittadini di confrontarsi con gli sviluppatori

Arthecity: presentata la piattaforma dedicata agli artisti di strada (© Comune di Trieste)

TRIESTE - È stata presentata la nuova piattaforma dedicata agli artisti di strada «Arthecity», progetto a cura di FNAS-Federazione Nazionale Arti in Strada, in collaborazione con Plastic Jumper, società partner per la mobilità degli artisti su tutto il territorio nazionale e internazionale. Alla conferenza stampa e presentazione pubblica sono intervenuti l'assessore comunale al Commercio ed eventi correlati Lorenzo Giorgi con il funzionario Barbara Comelli, il presidente di FNAS, Beppe Boron con il direttore Federico Toso e Iosto Chinelli di Plastic Jumper .

Ascolto dei ritmi 
Fino alle 17, nella Sala Tergeste, sarà a disposizione un desk informazioni per dare la possibilità ad artisti e cittadini di confrontarsi con gli sviluppatori della piattaforma e i responsabili della FNAS e approfondire la conoscenza del funzionamento dello strumento, lasciando suggerimenti e commenti utili per lo sviluppo futuro.  Un momento di svolta della metamorfosi della città, iniziata lo scorso anno dall'attuale assessore Lorenzo Giorgi: «Trieste è una città in ascolto dei ritmi dei suoi quartieri, più accogliente verso gli artisti, ma anche più attenta alle esigenze dei propri cittadini, laddove sorga la necessità di misure equilibrate per regolare il fenomeno». A partire dal 15 dicembre sarà avviata una sperimentazione per tutto il periodo delle feste natalizie: viene infatti lanciato il libretto digitale, che permetterà di essere automaticamente in regola con i permessi e che andrà ad affiancarsi a quello cartaceo per favorire il transito degli artisti non residenti.

La community
Arthecity – è stato spiegato - è un'idea di community in cui gli utenti sono enti locali, associazioni per lo sviluppo del turismo, artisti di strada in mobilità sul territorio nazionale e cittadini amici dell'arte in strada. La piattaforma e l'app si sviluppano attraverso un processo partecipato tra tutti gli utenti: possono usufruirne gli artisti, che registrandosi potranno segnare le loro esibizioni  in modo pratico e veloce, rispettando i regolamenti vigenti nei Comuni amici dell’arte in strada, semplificando così gli iter per potersi esibire senza rischi e in totale legalità; ma anche i cittadini, che iscrivendosi, potranno interagire in prima persona direttamente via app, per seguire gli artisti preferiti e per segnalare al Comune eventuali problematiche o proposte di agevolazioni ulteriori. L’app è dunque uno strumento di azione diretta negli spazi pubblici e di coinvolgimento attivo dei cittadini nella cura dei propri luoghi.