18 novembre 2018
Aggiornato 08:30

Irisacqua sostiene la formazione dei giovani con un progetto didattico rivolto alle Primarie

L’Amministratore Unico Graziani: «Un successo inaspettato, un progetto di grande interesse per le scuole». 340 alunni coinvolti
Irisacqua sostiene la formazione dei giovani con un progetto didattico rivolto alle Primarie
Irisacqua sostiene la formazione dei giovani con un progetto didattico rivolto alle Primarie (Irisacqua Srl)

GORIZIA – Un progetto didattico promosso da Irisacqua per le scuole Primarie di Gorizia e provincia con l’obiettivo di diffondere una buona cultura dell’acqua tra le giovani generazioni. Questo è, in breve, il contenuto di 'Navigando alla scoperta dell’acqua', l’innovativo percorso voluto dal gestore della rete idrica dell’Isontino, che ha preso avvio il 20 e 21 dicembre nelle classi IIIA e IIIB della Primaria di Fogliano Redipuglia e proseguirà fino a marzo 2018 entrando in 17 classi del territorio. Il progetto è realizzato in collaborazione con lo studio di comunicazione Punktone e curato dal Settore Didattica Museale di Arteventi, specializzata nella progettazione e conduzione di percorsi didattici.

Progetto 'Navigando alla scoperta dell'acqua'
Diffuso il mese scorso alle 39 Primarie della provincia, il progetto ha registrato una partecipazione significativa di 27 classi, che ne conferma l’elevato valore formativo. Irisacqua svilupperà il progetto nelle prime 17 iscritte, con un coinvolgimento di 340 allievi. «In questa prima edizione, pensavamo di avviare il percorso in un paio di scuole, riservandolo alle prime aderenti. A fronte di un successo così inaspettato, che denota grande interesse da parte dei docenti e di cui siamo estremamente soddisfatti, abbiamo accolto quante più richieste possibili. Le richieste delle altre primarie saranno soddisfatte il prossimo anno» ha osservato l’Amministratore Unico di Irisacqua Gianbattista Graziani.
'Navigando alla scoperta dell’acqua' è articolato in quattro incontri - rivolti principalmente alle classi terze, quarte e quinte - che si snodano tra gioco, scienza e arte, volti ad esplorare le proprietà e le potenzialità dell’acqua attraverso attività ludiche, scientifiche e artistiche. Come ha sottolineato Martina Peruch, referente del Settore Didattica Museale di Arteventi, «i ragazzi entreranno in una dimensione progettuale fatta di esperimenti, laboratori e interazioni con operatori specializzati, che li seguiranno nell’utilizzo di materiali e nell’approfondimento dell’espressione creativa». Oltre a lavorare sul concetto dell’acqua come bene prezioso per l’intero pianeta e risorsa primaria da salvaguardare e proteggere, l’iniziativa punta anche a sviluppare una forte sensibilità nei confronti dell’ambiente.

Impegno sociale per il territorio
Con questo percorso innovativo Irisacqua afferma il suo impegno sociale per il territorio poiché, come ha ricordato il dott. Graziani, «è importante rendere consapevoli le nuove generazioni del valore della risorsa idrica, e una buona cultura dell’acqua si costruisce fin da piccoli. Per riconoscerne il valore è necessario sapere da dove arriva, come giunge nelle nostre case e cosa fare per mantenerla pulita. Questo è l’obiettivo delle attività didattiche del progetto che puntano al rispetto dell’ambiente, fondamentale per un buon vivere civile». 

Le scuole coinvolte
Irisacqua entrerà nelle seguenti scuole e classi: Primaria Collodi dell'Istituto Comprensivo di Fogliano Redipuglia per 2 classi (III A e III B); Primaria di Farra d'Isonzo per 3 classi (III, IV e V); Primaria Venezian di San Pier d'Isonzo per 2 classi (III e IV); Primaria di Gradisca per 2 classi (IV A e IV B); Primaria Manzoni di Mariano del Friuli per 2 classi (III e IV); Primaria Duca D'Aosta, Monfalcone per 4 classi (III, IV A, IV B, IV C); Primaria di Capriva per 2 classi (III e IV). A tenere a battesimo il progetto è stata la Collodi di Fogliano-Redipuglia, il 20 e 21 dicembre.