27 maggio 2018
Aggiornato 01:00
polizia

La Polizia di Stato si prepara per le vacanze natalizie

Si è svolta mercoledì 20 dicembre la conferenza stampa dedicata ai dati relativi alle attività settimanali delle forze dell'ordine triestine

La Polizia di Stato si prepara per le vacanze natalizie (© Chiara D'Incà)

TRIESTE - Si è svolta mercoledì 20 dicembre, presso la sede della Questura di Trieste, la conferenza stampa dedicata ai dati relativi alle attività settimanali della Polizia di Stato.

Le diverse misure di prevenzione
«Per le vacanze natalizie è previsto un incremento delle pattuglie - esordisce il responsabile della comunicazione della Questura - inoltre verranno intensificati tutti i servizi di prevenzione all'interno della Stazione Centrale». Infatti gli obbiettivi esposti durante l'incontro sono chiari: controlli veloci ed efficaci senza tralasciare alcun passaggio. Verranno esposti successivamente, dunque agli inizi del 2018, tutti i resoconti e le evidenze del periodo festivo a seguito di tutti i metri di misura adottati. La polizia municipale ha riportato alcuni dati significativi riguardanti le infrazioni sulla strada, ben 146 riguardanti eccesso di velocità, uso del cellulare e omissione della cintura di sicurezza. Sono stati inoltre intensificati i controlli con l'etilometro, infatti 46 persone sono state fermate oltre i limiti permessi. Numerosi anche i soccorsi stradale, 87 nelle ultime settimane, tra cui uno scontro a causa di un autista in stato di ebrezza in contromano.

Il rapporto della polizia di frontiera
«Sono stati fatti 103 servizi in prima e seconda linea e sono stati intensificati i controlli di prevenzione dei mezzi provenienti della Turchia» queste le parole della rappresentante della Polizia di frontiera marittima che sottolinea la neccessità da parte di ogni cittadino, anche europeo, di portare con sè sempre un documento in caso di espatrio. L'esponente delle autorità terrestri rimarca l'importanza della missione 'Strade Sicure' in collaborazione con l'esercito, il quale verrà rinnovato anche per il 2018. «Sono stati controllati nell'ultimo periodo 3000 veicoli e, di gran rilievo, è sicuramente l'arresto di un latitante albanese facente parte di un'associazione di traffico di droga». Sul versante immigrazione la Polizia si è invece vista tranquilla, annunciando un solo migrante fermato negli ultimi 8 giorni.