25 maggio 2018
Aggiornato 16:30
Appuntamenti

Eventi a Trieste, ecco cosa fare venerdì 29 dicembre

Musica, spettacolo, cultura e puro divertimento. Ecco che cosa vi attende in città e come fare per non perdere i momenti migliori

Trieste, ecco cosa fare venerdì 29 dicembre (© Shutterstock.com)

TRIESTE – Dalla musica classica a quella reggae; dalla commedia, agli spettacoli storici. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire gli appuntamenti più interessanti e godersi il venerdì sera triestino.

Musica a teatro
Doppio appuntamento, nel pomeriggio di venerdì 29 dicembre, al Civico Museo Teatrale «Carlo Schmidl» nella sua sede di Palazzo Gopcevich (Via Rossini 4). «Un secolo di prodigi: la musica mitteleuropea in età teresiana» è il titolo dello spettacolo scritto da Luciano Santin che va in scena alle 18, con la soprano Veronica Vascotto, l’attore Adriano Giraldi e la pianista Cristina Santin, nell’ambito delle manifestazioni proposte dal Comune di Trieste nella ricorrenza del terzo centenario della nascita di Maria Teresa d’Austria. L’esecuzione sarà preceduta, con inizio alle 17, da un visita guidata alle collezioni permanenti del Museo, a cura di Stefano Bianchi, Conservatore dello Schmidl. Si accede con il biglietto di ingresso al Museo.

Commedia
Al Politeama Rossetti, alle 20.30, in scena «Zozò». Una commedia tratta da una idea di Yasmina Reza, adattamento e regia di Riccardo Fortuna. Due coppie di genitori si confrontano per dirimere con civiltà una lite esplosa tra i figli con tanto di denti rotti. Ma come andrà a finire?

Spettacolo a museo
Al Museo Revoltella, alle 17, «Maria Teresa Domina et Dux» di e con Isabel Russinova, per la regia di Rodolfo Martinelli Carraresi, musiche originali del Maestro Antonio Nasca, scene e costumi di Wilma Logatto. La Figura di Maria Teresa donna si staglia con forza tra i grandi della storia, per la sua personalità e le sue politiche coraggiose ed innovative. Come tutti i grandi è stata ed è, amata ed odiata, ma indubbiamente è lei che ha traghettato, con le sue riforme l’Impero nella età moderna,cercando di tenere lontana la guerra e realizzando quei cambiamenti necessari per dare benessere e crescita economica, sociale e culturale, a lei infatti si devono le grandi riforme amministrative e scolastiche, lei ha voluto la scuola obbligatoria e gratuita, quelle sanitarie e legislative, sua la riforma del catasto, l’abolizione della schiavitù e della tortura, quelle del commercio, ecco allora Trieste , città portofranco e grande porto sull’Adriatico, lei ha voluto integrazione di popoli e religioni, e non ultimo si è battuta per la cultura favorendo la costruzione di scuole, biblioteche, università e teatri, è sua la volontà di dare a Vienna il Burgtheatre e a Milano il Teatro «Alla Scala». Ma oltre la sua figura di governante, è sopratutto interessante conoscere il suo essere donna, le sue fragilità, originalità e debolezze, il suo privato di donna moderna, coraggiosa e ancora sconosciuta. Siamo certi che lo spettacolo, che la vede protagonista e che la anima mostrandoci il suo essere «Domina et Dux», capace di anticipare i tempi , è una proposta interessante e stimolante non solo per chi ama il teatro e la storia ma anche per i più giovani e per il mondo della scuola e delle Università .

Concerti
Al Teatro Sloveno, dalle 20.30 i Blek Panters, gruppo storico di Doberdò del Lago propone un mix di diversi generi, rock e ska, si esibiranno in una formazione allargata e con arrangiamenti inediti dei brani prodotti in più di vent’anni di attività. Sul palco oltre alla musica anche sprazzi di cabaret con i personaggi descritti nelle canzoni. Uno su tutti la patata «Kenebek» che cercherà un compromesso per una convivenza pacifica con le dorifore.

Party
Alla Stazione Rogers, «One Drop 100% Reggae Dub Dancehall Nite». Ingresso libero dalle 21 alle 2. Dub selections di Rockers Dub Master Sound System, reggae selections di Dj Bombo from Overjam International Reggae Festival, dancehall con Doctor Dejah.