19 ottobre 2018
Aggiornato 06:30

Controlli a tappeto per la Polizia di Trieste: 1100 persone identificate

Sono state 11 le persone deferite all’Autorità Giudiziaria, in particolare per reati contro il patrimonio e contro la persona
Controlli a tappeto per la Polizia di Trieste: 1100 persone identificate
Controlli a tappeto per la Polizia di Trieste: 1100 persone identificate (AdobeStock | Stefano Neri)

TRIESTE - La Questura ha svolto l’attività di controllo del territorio con oltre 130 pattuglie, che hanno dato luogo a 26 posti controllo, 350 veicoli controllati e più di 1100 persone identificate. Sono stati eseguiti 51 sopralluoghi in altrettanti soggetti agli arresti domiciliari. Durante i servizi mirati, sono stati sottoposti a controlli amministrativi 3 esercizi pubblici. In totale, durante l’attività settimanale (presentata il 28 dicembre), sono state 11 le persone deferite all’Autorità Giudiziaria, in particolare per reati contro il patrimonio e contro la persona; per 2 dei quali, il Questore, ha disposto, per tre anni, il divieto di ritorno a Trieste.

In ambito Ferroviario la Polizia di settore ha proseguito i controlli specifici dell’operazione ‘Stazioni Sicure’, con una serie di servizi mirati al fine di migliorare la prevenzione dei crimini e il controllo della legalità in ambito ferroviario, con particolare riguardo ai convogli, alle stazioni, agli obiettivi sensibili lungo le linee ferroviarie, nonché ai passeggeri e ai bagagli. Sono state controllate tre stazioni ferroviarie e identificate 11 persone.

La polizia di frontiera marittima, oltre al consueto impegno giornaliero di controllo in ambito portuale, ha rinforzato il dispositivo di sicurezza con dei controlli straordinari. Sono state rilevate sette contravvenzioni al codice della strada, sono stati respinti dal territorio nazionale due autotrasportatori turchi, mentre due sedicenti cittadini iracheni sono stati denunciati per l’ingresso clandestino nel territorio italiano.

La polizia di frontiere terrestre, assieme all’Esercito Italiano, con l’Operazione ‘Strade Sicure’, ha garantito con oltre 80 pattuglie i controlli di retro valico sull’altipiano carsico controllando 531 veicoli ed identificando 1539 persone. Un soggetto è stato arrestato mentre altri 3 sono stati denunciati in stato di libertà.