27 ottobre 2021
Aggiornato 07:30
La decisione

Funzionario prelevò somme dalle casse della Regione Fvg: condannato

La sentenza della Corte Conti (sezione Friuli Venezia Giulia) ha imposto all'uomo di restituire oltre 2 milioni euro

FVG - Prelevò indebitamente denaro dalle casse della Regione Friuli Venezia Giulia e ora dovrà restituire oltre 2 milioni di euro. Lo ha stabilito la Corte dei Conti, (sezione Friuli Venezia Giulia), condannando in via definitiva Claudio Simonutti al pagamento di oltre 2 milioni di euro in favore della Regione Fvg.

L'inchiesta era cominciata a novembre 2011, quando la Regione aveva segnalato alla Procura «gravi irregolarità e ammanchi riferibili all'attività svolta da Simonutti, nella qualità si funzionario delegato del Servizio gestione patrimonio immobiliare della Regione».

Dalle indagini era quindi emersa una serie di condotte «gravemente pregiudizievoli per la Regione» tra il 1996 e il 2012. Simonutti, si legge nella sentenza, con false comunicazioni interne, apparentemente a firma di dirigenti e funzionari della Regione, e avvalendosi di modelli F23 contraffatti, avrebbe creato un sistema che gli consentiva di appropriarsi del denaro contante, pari a oltre 2 milioni di euro.