25 febbraio 2018
Aggiornato 01:00
Autostrade

Meno due punti sulla patente: nuovo protocollo sul pedaggio

Si č svolta nella mattinata del 13 febbraio a Trieste l’incontro congiunto Autovie – Polstrada atto ad illustrare il protocollo d’intesa realizzato per contrastare il fenomeno dei ‘mancati pagamenti’

Meno due punti sulla patente: nuovo protocollo sul pedaggio (© Chiara D'Incą)

TRIESTE - Si è svolta nella mattinata del 13 febbraio a Trieste l’incontro congiunto Autovie – Polstrada atto ad illustrare il protocollo d’intesa realizzato per contrastare il fenomeno dei ‘mancati pagamenti’. Un tema di estrema attualità, visto che nel 2017 il numero di rapporti emessi per mancato pagamento sono stati 105 mila 311, che per Autovie Venete ha significato un minor incasso di 679 mila 712 euro (65% di stranieri e 35% di italiani). Di questi, ne sono stati recuperati circa un 45% pari a 306 mila 347 euro.

Nuovo protocollo e nuove attività congiunte
Presenti i maggiori vertici Nazionali per esporre il contenuto di questo nuovo protocollo riguardante il mancato pagamento dei pedaggi. Questa problematica interessa principalmente i camionisti, per il 35% italiani e il 65% stranieri. Ad esordire Maurizio Castagna, Presidente e Amministratore Delegato «Il protocollo, siglato da Autovie, Fvg Strade, Anas, Polizia Stradale e Autorità portuale di Trieste, rientra in una convenzione all’interno della quale sono presenti misure per gestire meglio l’incremento del traffico, aumentato di quasi un milione di veicoli l’anno, e i cantieri per la terza corsia - afferma l’Ingegnere - le nostre attività verranno concertate per gestire al meglio l’emergenza: dopo una serie di protocolli si ha un nuovo accordo per la diffusione in tempo reale delle informazioni per contingentare il traffico pesante».

Nuove sanzioni del Codice della Strada
Si avranno nuove modalità d’azione come una diversa organizzazione delle pattuglie, 5 di giorno 4 di notte, a cui si aggiungerà il potenziamento della commissione paritetica Polstrada, per individuare tempestivamente correttivi qualora necessario. A queste misure si affiancheranno ulteriori elementi, come l’installazione di Autovelox in prossimità dei cantieri. Ad intervenire anche Gianluca Romiti, Aggiunto della Polizia di Stato «Verranno applicate sanzioni del Codice della Strada. Ci sarà un sollecito nel pagamento e colui che non ottempererà il pagamento in 15 giorni andrà in contro a sanzioni non drastiche ma necessarie, come ad esempio la perdita di 2 punti sulla Patente di Guida fino al sequestro del mezzo. Faremo inoltre dei servizi di pattuglie congiunte per intercettare i grandi recidivi - continua Romiti - abbiamo nuove capacità tecniche e software per rilevarli. Autovie Venete e Polizia Stradale sottolineano inoltre l’aggravamento penale, per coloro i quali sono ‘abitudinari’, come Insolvenza fraudolenta e truffa»