22 maggio 2018
Aggiornato 13:30
Appuntamenti

Eventi a Trieste, 7 cose da fare giovedì 15 febbraio

Musica, cultura, libri e spettacolo. Ecco cosa vi attende in città ed una piccola guida per non perdere

Trieste, 7 cose da fare giovedì 15 febbraio (© Shutterstock.com)

TRIESTE – Concerti, incontri culturali, libri e molto altro. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti della serata.

Musica classica
Giovedì 15 febbraio alle 18 ancora un evento concertistico nella Sala Tartini del Conservatorio di Trieste: l’appuntamento è con la vetrina musicale del progetto «Two Pianos - Three Cities», organizzata in collaborazione fra i Conservatori Tartini di Trieste e Tomadini di Udine, e l'Universität für Musik und darstellende Kunst (Università per la Musica e le arti interpretative) di Vienna. Il progetto, sostenuto dal Dipartimento di Strumenti armonici del Conservatorio Tartini, vede coinvolti alcuni studenti delle classi di Duo pianistico dei docenti Alessandro Paparo, Flavio Zaccaria del Conservatorio di Trieste, Flavia Bertoli del Conservatorio di Udine e Antoinette van Zabner dell'Università della Musica di Vienna. Gli allievi si sono già esibiti con pieno successo nei giorni scorsi a Udine e a Vienna, e concluderanno questo interessante progetto di collaborazione e scambio tra istituti con il concerto di giovedì a Trieste. L'ingresso è libero, previa prenotazione tel 040 6724911.

Caffè delle scienze e delle lettere
Il ciclo dei Caffè delle Scienze e delle Lettere, organizzato dall’Università di Trieste nei caffè storici, si avvia al Caffè San Marco con la componente letteraria e giuridica dei docenti dell’Ateneo che affrontano il concetto di giustizia tra letteratura, storia e attualità. Giovedì 15 febbraio alle 17.30 al Caffè San Marco, saranno i docenti Mario Fiorentini e Fabio Spitaleri a discutere di come la giustizia sia stata interpretata e studiata nei vari ambiti degli studi giuridici e umanistici. Mario Fiorentini nel suo intervento «Il giusto e l’equo nel ragionamento dei giuristi romani», spiegherà come la riflessione dei giuristi romani e gli interventi normativi degli imperatori abbiano sempre aspirato a contemperare la necessità di rispettare i princìpi dell’ordinamento con le esigenze pratiche dei privati. In altre parole, il fine principale degli operatori del diritto romano non era tanto quello di rispettare la coerenza logica del sistema, come oggi, ma di far prevalere, quando possibile, le esigenze di equità, cioè della giustizia nel caso concreto, ossia i concreti interessi delle parti. L’intervento di Fabio Spitaleri fornirà alcuni spunti di riflessione e confronto sul giusto trattamento da riservare al migrante in condizione di soggiorno irregolare. Esistono migranti che non possono essere espulsi? Le espulsioni collettive sono possibili? È giusto trattenere i migranti in attesa dell’espulsione? Quale ruolo deve giocare l’Unione europea nella gestione dei flussi migratori? La risposta a queste domande di grandissima attualità sarà data anche sulla base della sollecitazioni del pubblico.

Per i più piccoli
Giovedì 15 febbraio, dalle 17 alle 18.30, alla biblioteca comunale Quarantotti Gambini, appuntamento del ciclo «Giovedi Bibliotechiamoci!», programma di letture e laboratori per bambini (dai 4 anni), ragazzi e adulti, nato dalla collaborazione fra la biblioteca e Coop Alleanza 3.0, giunto quest'anno alla quinta edizione. Titolo dell'incontro: «Alimentarsi per lo sport», durante il quale il pubblico, guidato dall'animatrice Luisella Michieli, imparerà la corretta suddivisione dei pasti nell’arco della giornata di uno sportivo, ricevendo suggerimenti nutrizionali per gli allenamenti, il pre e il post gara. Il laboratorio partirà, come di consueto, dalla suggestione di una lettura, per poi stimolare il dialogo e l'apprendimento attraverso il gioco. Ingresso libero e gratuito senza prenotazione fino a esaurimento posti.

Musica live
Un unico appuntamento Hausmusik, a Wunderkammer Trieste giovedì 15 febbraio, alle 20.30. per un'interprete d'eccezione, rivelazione discografica del 2017 con la monografia dedicata a Elisabeth Jacquet de la Guerre: Elisabetta Guglelmin è stata allieva di Kenneth Gilbert al Mozarteum di Salisburgo e si dedica preferibilmente alla musica francese del XVII/XVIII secolo e allo studio completo di tutte le opere di J. S Bach per clavicembalo. 

Libri
Al Museo Carlo e Vera Wagner, Paolo Rumiz presenterà il suo ultimo libro «La regina del silenzio», pubblicato da «La nave di Teseo». Ne parlerà con Pietro Porro, autore delle calligrafie del libro.

Musica e scienza
Decifrare le comete con Rosetta. Cattive stelle o portatrici di vita? «Icy Rose 67P» è un concerto astronomico di Angelina Yershova e Stefano Giovanardi, che riunisce l’esperienza coinvolgente della musica elettronica live con l’affabulazione della divulgazione scientifica. È dedicato all’esplorazione delle comete e del loro comportamento imprevedibile, in particolare alla missione Rosetta verso la cometa 67P Churyumov Gerasimenko, culminata con il primo storico touchdown: un vero omaggio musicale al potere della scienza di indurre un cambiamento radicale del significato culturale delle comete, e del nostro modo di guardarle. Superando le superstizioni che hanno accompagnato per secoli le loro apparizioni, atterreremo personalmente su una cometa per scoprire come esse si siano trasformate da cattive stelle in portatrici di vita.

Mina e Celentano
Al Teatro Bobbio, alle 20.30, Acqua e Sale tutte le migliori canzoni del repertorio di Mina e Celentano? No, tutte no, ma un bell’estratto, dai tempi di Studio Uno (il celebre varietà in onda sulla RAI tra il 1961 e il 1966) ed ancor prima, fino alla storia recente con «Le Migliori», album uscito nel 2016. I più bei duetti, le più belle canzoni e un po’ di aneddoti e notizie conditi dalla peculiare verve comica di Flavio Furian (visto anche a Colorado su Italia 1), e dalla vena interpretativa di Ornella Serafini. Furian/Celentano e Serafini/Mina sono accompagnati da una band veramente eccezionale con musicisti già affermati nel corso di lunghe ed importanti carriere.