13 novembre 2018
Aggiornato 03:30

Il comune di Trieste e i suoi social: presentati i dati e le novità

“Nel complesso è un servizio in crescita e che sta ampliando i propri spazi per cui stiamo ripensando al nuovo assetto del nostro portale"
Il comune di Trieste e i suoi social: presentati i dati e le novità
Il comune di Trieste e i suoi social: presentati i dati e le novità (Comune di Trieste)

TRIESTE - «Il Comune c'è dov'è utile esserci, e fornisce un servizio sempre migliore all'insegna della trasparenza, utilizzando strumenti adeguati, come i social». È il punto fermo sottolineato dall'assessore comunale alla Comunicazione, Serena Tonel, introducendo la presentazione di quello che è lo stato dell’arte dei social media istituzionali. Appuntamento a cui hanno partecipato il social media manager del Comune, Christian Tosolin, con il direttore dell'area, Lorenzo Bandelli, il presidente di Esatto Spa, Andrea Polacco, e Sergio De Tomi, studente dell’Università di Trieste che attualmente in stage.

I social
Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Telegram e YouTube sono i canali attraverso i quali il Comune comunica, ascolta e dà risposte alle domande dei cittadini, favorendo la partecipazione e il dialogo su vari temi: progetti, iniziative, eventi, bandi, emergenze, rilanciando anche contenuti e messaggi di pubblica utilità. Tantissimi i contenuti sull'attività dell'Amministrazione comunale del capoluogo giuliano sull'onda dell'innovazione e dell'aggiornamento continuo, anche attraverso la partecipazione a incontri formativi, convegni, in cui viene presentato quello che è ormai diventato un 'modello'.

Dati significativi
Strumenti comunicativi che registrano dati significativi: Facebook ha 22.187 fan della pagina per una copertura media organica di 100 mila persone, attestandosi tra le pagine delle pubbliche amministrazioni con il maggior numero di visualizzazione nel Friuli Venezia Giulia, tanto da competere e superare città quali Bologna, Napoli, Venezia, Torino. Twitter conta 11.193 follower per una copertura di 190 mila persone, Istagram ne fa 8.142 coprendo il numero di 60 mila persone, Telegram ha 2339 iscritti che crescono di giorno in giorno (il Miur ne ha 5000). È stato aperto anche il canale YouTube che consente di seguire in diretta le sedute del Consiglio comunale. «Sono dati molto soddisfacenti e di valenza maggiore perchè in quattro anni si basano su una totale copertura gratuita – ha detto Tosolin -, un riscontro importante che ci fa sapere quanto il cittadino sia accontentato dalle interazioni e dalle risposte. Soprattutto attraverso Facebook, il cittadino ci scrive ogni giorno e le nostre risposte le inviamo nella stessa giornata. Si tratta di veri e propri 'sportelli virtuali'.» In tal senso, un ringraziamento va allo stagista Sergio De Tomi, ha poi spiegato, che ha realizzato un 'bot' (termine che sta per 'robot'), un 'risponditore automatico' che propone al cittadino delle 'scelte', rimandando in modo mirato alla specifica sezione del servizio di interesse per rispondere in modo immediato alle varie esigenze con informazioni precise mantenendo un costante contatto.

Novità
«Nel complesso è un servizio in crescita e che sta ampliando i propri spazi – ha affermato Bandelli – per cui stiamo ripensando al nuovo assetto del nostro portale, tenendo conto dei servizi conclusi e già molto diffusi sui social o dei sistemi di pagamento online, grazie all'alto numero di interazioni». Tra le ulteriori novità, l'avviso delle scadenze-tasse di Esatto, una collaborazione sul territorio, un punto di forza che vuole facilitare la vita ai cittadini, che si realizza nell'ambito delle numerose collaborazioni già in atto tra il Comune e vari altri enti, tra cui l'Azienda Sanitaria e l'Università. «Ringrazio il Comune per il potenziamento di questi strumenti comunicativi che ci permettono, grazie alla collaborazione instaurata, di stabilire contatti sempre più diretti con i cittadini, accanto alla piattaforma 'pago PA' e alla recente attivazione della dichiarazione Tari online, sempre con l'obiettivo di agevolare e semplificare la vita quotidiana di tutti».

‘Agente Gianna’
Il Comune di Trieste, ha poi aggiunto l'assessore alla Comunicazione, si avvale di ulteriori sportelli europei, delle pagine ‘Agente Gianna’ sull'attività della polizia locale, delle biblioteche comunali e dell'area giovani, nonché della recentissima dedicata alla Commissione pari opportunità. In generale si tratta di un grande lavoro di coordinamento, ad opera del social media manager e dei suoi collaboratori. Inoltre, di recente si è tenuto un seminario di formazione per parlare di una serie di innovazioni in questo campo con l'intenzione di promuovere la comunicazione tramite i social nei vari ambiti del Comune.