20 gennaio 2021
Aggiornato 23:00
Fiere

Expomego, una collaborazione transfrontaliera con la Slovenia

150 espositori a Gorizia dal 22 al 25 febbraio, di cui 60 di oltre confine, parteciperanno alla 46esima edizione della Fiera campionaria

GORIZIA - «Expomego non è solo un'occasione di collaborazione transfrontaliera tra istituzioni ma soprattutto un evento promozionale importante per le imprese che in fiera possono creare e rafforzare relazioni commerciali con un pubblico vasto, composto da italiani e sloveni». Lo ha dichiarato - come anticipato dall'Ansa - il Presidente di Udine e Gorizia Fiere, Luciano Snidar, presentando la 46esima edizione della Fiera campionaria che si svolgerà dal 22 al 25 febbraio a Gorizia, con ingresso libero.

Focus sulla promozione turistica ed enogastronomica
Alla fiera parteciperanno 150 aziende, di cui circa 60 slovene, nei settori dell'arredamento, artigianato, casalinghi, edilizia, sistemi per il risparmio energetico, prodotti enogastronomici, serramenti, stufe e caminetti. Un focus espositivo sarà dedicato alla promozione turistica ed enogastronomica della Valle dell'Isonzo. Anche quest'anno la maggior parte degli espositori sloveni proviene dalla Goriška e dai territori che si trovano lungo il confine con l'Italia. «Fondamentale è stato l'accordo di collaborazione sottoscritto nel 2013 tra Udine e Gorizia Fiere e Camera territoriale artigianale imprenditoriale di Nova Gorica per il rilancio dell'economia nell'area transfrontaliera», ha aggiunto Snidar. Alla presentazione sono intervenuti anche il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna, il Capo Gabinetto del Sindaco di Nova Gorizia Andrej Markočič e Tina Gerbec, Direttrice della Camera Regionale Imprenditoria Artigiana di Nova Gorica.