23 settembre 2018
Aggiornato 18:00

Eventi a Trieste, 7 cose da fare il 19 e il 20 febbraio

Danza, spettacolo, musica e cultura. Ecco cosa vi attende in città per l'inizio della settimana e come fare per non perdere il meglio
Trieste, 7 cose da fare il 19 e il 20 febbraio
Trieste, 7 cose da fare il 19 e il 20 febbraio (Shutterstock.com)

TRIESTE – Dal balletto, al teatro; dalla musica alla cultura. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti dell'inizio della settimana.

Balletto
Già applaudito in diversi teatri internazionali, martedì 20 febbraio al Politeama Rossetti fa il suo debutto in Italia «Romeo e Giulietta» del Teatro Nazionale di Maribor, ospite del festival TSDanza 4.0. Lo spettacolo arriva a Trieste grazie alla collaborazione fra Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e lo Stabile Sloveno. Sulle splendide musiche di Sergej Prokofiev e sulle coreografie toccanti e d’ispirazione neoclassica della pluripremiata Valentina Turcu danzeranno gli eccellenti solisti e l’assieme del Sng Opera in Ballet Maribor.

A teatro
Da lunedì 19 febbraio, al Teatro Miela, in scena «Le amanti». Nel romanzo satirico «Le amanti», la Jelinek smantella ogni retorica sull’amore e sulle relazioni familiari basati di su di esso; tutti i rapporti, compreso quello tra genitori e figli - visti questi ultimi come forza lavoro - sono governati da un ragionamento di interesse, in quanto specchio dell’organizzazione della società. Ne «Le amanti» non c’è traccia di amore. Sesso ce n’è, ma mai come piacere, abbandono. Piuttosto come mezzo per raggiungere obbiettivi. Le protagoniste sono Brigitte e Paula, due giovani donne di estrazione modesta che cercano di riscattare un’esistenza da schiave attraverso l’unico mezzo che conoscono: sposare un uomo. E’ un testo avvincente come un thriller. In apprensione, seguiamo parallelamente le due ragazze nella loro accanita ricerca di un Significato. Potrebbe apparirci una storia lontana, di provincia austriaca, padri violenti, taglialegna ubriachi, madri stremate e succubi, una storia da periferia della società. Ma i dis-valori nei quali tutti sono inconsapevolmente impregnati ci appaiono attuali e vicini: mettere in scena oggi «Le amanti» significa interrogarci su cosa vuol dire considerare l’altro come mezzo, come investimento che deve fruttare.

Jazz
Alla Libreria Knulp, martedì 20 febbraio, alle 21, in concerto il David Texier Trio. David Tixier – pianoforte, Miha Koren – contrabbasso, Lada Obradovic – batteria. Il David Texier Trio è nato nel febbraio 2016, e sin dall’inizio si è distinto per il suono nuovo e fresco delle sue composizioni, le cui componenti principali brillano per l’originalità determinata dall’onestà, dalla complicità, dall’energia, dalla sorpresa e dalla reciproca ricerca interiore. I brani sono tutti delle composizioni originali del pianista francese, tutti di gran impatto emotivo.

Incontro con gli artisti
Lunedì 19 febbraio, alle 17.30, alla Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevic (via Rossini 4, pianoterra), incontro dedicato a «La Fille du Régiment» il terzo appuntamento del cartellone 2017/18 di «Opera Caffè», il ciclo di incontri/dialoghi con gli artisti delle opere in programma al Teatro Verdi, organizzati nel segno della collaborazione tra il Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl, l’Associazione Triestina Amici della Lirica Giulio Viozzi e la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi. Sarà l’occasione per incontrare e conoscere personalmente gli artisti impegnati nell’opera di Gaetano Donizetti in scena al Verdi fino a sabato 24 febbraio, nella produzione firmata da Sarah Schinasi (nell’allestimento della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, scene di Pierpaolo Bisleri e costumi di Gianluca Falaschi) per la direzione musicale di Simon Krečič.

Musica classica
E’ dedicato alla «Felicità inventiva», leitmotiv delle migliori pagine composte per Quartetto d’Archi e flauto solista da Wolfgang Amadeus Mozart, Luigi Boccherini ed Antonin Reicha, il secondo concerto in calendario per la Stagione Cameristica 2018 dell’Associazione Chamber Music Trieste. Lunedì 19 febbraio, alle 20.30 al Teatro Verdi di Trieste -  Sala Ridotto Victor De Sabata appuntamento con la performance dei Cameristi di Santa Cecilia, ovvero le prime parti soliste dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il flautista Andrea Oliva. In scena, accanto al brillante solista,  un Quartetto d’Archi fra i più autorevoli del panorama cameristico contemporaneo, con le violiniste Elena La Montagna e Ingrid Belli, affiancate da Simone Briatore alla viola e Carlo Onori al violoncello. Biglietti in prevendita da Ticket Point TS, tel. 040 3498276, info www.acmtrioditrieste.it.

Cantabimbo
Martedì 20 febbraio al teatro Orazio Bobbio si terrà la manifestazione del «Cantabimbo», giunto alla sua diciottesima edizione. L’iniziativa, promossa dal Centro di Aiuto alla Vita Marisa di Trieste, in collaborazione con il Comune di Trieste, Assessorato all'Educazione, Scuola, Università e Ricerca, ha proposto agli insegnanti di far riflettere i bambini, al loro livello, sul dono della vita che hanno ricevuto e sull’importanza di rispettare se stessi e gli altri, mettendo così le basi per imparare ad accogliere ogni persona umana nella sua specificità, e creare quindi le premesse per una vera pace. Queste riflessioni, opportunamente ordinate, sono diventate le parole di filastrocche o canzoni adattate ad una base musicale esistente o appositamente costruita. 10 scuole, 450 bambini, 30 insegnanti e tanti genitori, nonni, amici animeranno il teatro in due tempi: alle 14 si esibiranno i piccoli delle scuole dell’infanzia, alle 15.30 gli alunni delle scuole primarie. Sarà presente anche l’assessore all’educazione del Comune di Trieste.

Per i più piccoli
Proseguono gli appuntamenti del ciclo «Incontriamoci #abassavoce», promosso dal progetto locale Nati per Leggere in collaborazione con il Comune di Trieste e varie realtà pubbliche e private, per offrire un'occasione alle famiglie di sperimentare la lettura condivisa quale strumento prezioso di relazione affettiva e culturale tra grandi e piccoli e ricevere consigli su come e cosa leggere a casa e sui benefici di questa pratica fin dai primi mesi di vita: martedì 20, dalle 16.30 alle 17.30, alla Biblioteca Pozza dell'Istituto Comprensivo Divisione Julia, inserita nel Progetto Biblioteca Diffusa del Comune di Trieste (Plesso Dardi-Reina, Via Giotto 2), appuntamento mensile con le letture e i consigli di Nati per Leggere, aperto alle famiglie con bambini dai 3 anni anche non frequentanti la struttura scolastica.