16 ottobre 2019
Aggiornato 06:30
martedì 20 febbraio alle 20.30

Storie familiari e documenti sulla Grande Guerra con Oltreconfine 1918/2018 a Villesse

Incontro in Palazzo Ghersiach con associazioni, scuole e cittadini per la terza edizione del progetto promosso da 17 Comuni e curato da Cikale Operose
Storie familiari e documenti sulla Grande Guerra con Oltreconfine 1918/2018 nella serata di Medea
Storie familiari e documenti sulla Grande Guerra con Oltreconfine 1918/2018 nella serata di Medea

VILLESSE - Il progetto 'Oltreconfine 1918/2018' approda a Villesse per raccogliere testimonianze, documenti, racconti familiari, storie e testimonianze sulla Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia. Martedì 20 febbraio alle 20.30 nella sala consiliare di Palazzo Ghersiach associazioni, gruppi organizzati, scuole e cittadini sono invitati ad un dialogo aperto per il recupero della memoria.

Gli interventi previsti
Oltre al direttore artistico Francesco Accomando, nella serata-forum di Villesse interverranno come relatori gli storici Stefano Perini e Ferruccio Tassin. Ci saranno inoltre contributi dell’associazione Villes Art che presenta brani poetici con accompagnamento musicale di Guido Gasparini alla chitarra e del gruppo clarinetti della Banda dei Donatori di Sangue. Alcune testimonianze saranno presentate a cura di Agnese Portelli.

Da Caporetto 1917 all'annessione del 1920
Dai fatti di Caporetto dell’autunno 1917, con l’arrivo o il ritorno delle truppe austro-ungariche e tedesche, passando per il rovesciamento del fronte e l’armistizio del 4 novembre 1918, fino all’annessione del 1920. È questo l’arco temporale che la terza edizione di 'Oltreconfine' percorre nell’anno del centenario della sospirata conclusione di una guerra che si è abbattuta con una violenza brutale sulle aree dei 17 Comuni partecipanti. In ogni Comune viene organizzata una serata-forum pubblica con gli interventi di oltre 20 esperti di storia locale e del direttore artistico nelle vesti di attore, che reciterà alcuni brani tratti da testimonianze. Alle serate sono invitati a contribuire le associazioni, le scuole, i gruppi musicali e i cittadini con suggestioni, ricordi familiari, notizie e memorie indirette.

Storie di uomini e donne
«Il progetto intende raccontare storie di uomini e donne, di città e paesi all’epoca della Grande Guerra nell’idea di recuperare brandelli di storia, anche volutamente o inconsapevolmente dimenticati – evidenzia Giampaolo Fioretti, presidente dell’associazione Cikale Operose che cura 'Oltreconfine' - Per questo cercheremo di coinvolgere, per il terzo anno, associazioni e famiglie nella raccolta di memorie, documenti, diari, fotografie, oggetti legati alla memoria della Grande Guerra».

Il progetto culturale 'Oltreconfine'
'Oltreconfine' è un progetto culturale partecipato, con un percorso crescente dal basso che coinvolge i cittadini, le associazioni e le scuole di 17 Comuni del Fvg: Palmanova (capofila) e Aiello del Friuli, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Campolongo Tapogliano, Castions di Strada, Chiopris Viscone, Gonars, Medea, Romans d’Isonzo, Ruda, San Vito al Torre, Santa Maria La Longa, Torviscosa, Trivignano Udinese, Villesse, Visco. Tutti territori che, nel 1915, si trovarono 'presi in mezzo' dalla guerra, essendo a ridosso o sul confine tra l’Impero Austro-Ungarico e il Regno d’Italia.