13 dicembre 2018
Aggiornato 18:30

Pettarin: «Monfalcone esclusa dalla gestione del porto»

Il candidato per il centrodestra alla Camera critico sul mancato inserimento del Comune di Monfalcone nel Comitato di gestione del porto. «Così si rischia di trasformarlo in una colonia»
Pettarin: «Monfalcone esclusa dalla gestione del porto»
Pettarin: «Monfalcone esclusa dalla gestione del porto» (Regione Friuli Venezia Giulia)

MONFALCONE - Guido Germano Pettarin è critico sul mancato inserimento del Comune di Monfalcone nel Comitato di gestione del porto. «Ritengo che sia del tutto irragionevole aver impedito al Comune di Monfalcone di partecipare al Comitato di gestione dell'Autorità portuale». Così il candidato per il centrodestra alla Camera dei Deputati intervenuto in merito all'approvazione del provvedimento che inserisce il porto di Monfalcone nell'Autorità portuale di sistema del Mare Adriatico Orientale. 

«Evidentemente - ha aggiunto - questo dettaglio è sfuggito a Giorgio Brandolin, che da presidente di commissione ha illustrato la proposta in Parlamento. L'esclusione del Comune di Monfalcone dal tavolo in cui verranno assunte le decisioni strategiche più importanti per lo sviluppo del porto non solo impedisce una doverosa rappresentatività istituzionale alla città ma impedisce all'Autorità di avere il polso del territorio e di gestire al meglio il sistema portuale».