Eventi & Cultura | Appuntamenti

Eventi a Trieste, 9 cose da fare il 24 e il 25 febbraio

Spettacolo, musica, mostre, mercati e molto altro. Ecco cosa vi attende in città per il weekend e come fare per non perdere gli appuntamenti migliori

Trieste, 9 cose da fare il 24 e il 25 febbraio
Trieste, 9 cose da fare il 24 e il 25 febbraio (Robert Mullan)

TRIESTE – Storia, teatro, fotografia, musica e tanto altro. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti del fine settimana triestino.

Mostre
Sabato 24 febbraio alle 11 e giovedì primo marzo alle 17 avranno luogo le visite guidate alla mostra «Dea del cielo o figlia di Eva? La donna nella letteratura italiana fra Rinascimento e Controriforma» a cura di Maiko Favaro e Alessandra Sirugo, allestita in via Madonna del Mare 13, (3°p. con ascensore). La mostra presenta una serie di dipinti, indumenti femminili e sculture provenienti da Musei del Friuli Venezia Giulia accanto a pubblicazioni dell'Umanesimo e del Rinascimento della Biblioteca Civica «A. Hortis», una raccolta che consente di declinare la cultura del secolo XVI, quando una nuova concezione del genere femminile si fa strada nelle corti signorili e, in alcuni casi, negli ordine religiosi. La mostra – a ingresso libero - resterà aperta fino al 21 aprile 2018, con orario dal lunedì al sabato 9-13, giovedì anche 15-19. Le visite per le scuole si effettuano su appuntamento. Informazioni e prenotazioni: Tel. +39/0406758184, Fax +39/0406758194, www.museopetrarchesco.it, museopetrarchesco@comune.trieste.it.

Spettacolo
Dopo aver girato mezz’Europa arriva per la prima volta in Italia, a Trieste, lo spettacolo di danza contemporanea «T», ideato dal pluripremiato coreografo e danzatore spagnolo Jordi Galí, della compagnia Arrangement Provisoire di Lione. In programma sabato 24 febbraio alle 20.30 all’interno della Centrale Idrodinamica di Porto Vecchio, messa a disposizione dal Comune, lo spettacolo è proposto da Arci Trieste, in collaborazione con l’associazione PlanTS, nell’ambito del progetto SpostaMenti, realizzato con il contributo della Regione FVG. Ideato nel 2008, «T» nasce per esplorare la relazione dinamica che si crea tra un corpo e gli oggetti che lo circondano. Il corpo in questione è quello di Jordi Galí, ballerino-architetto che nella sua performance si affida a materiali di recupero differenti, giocando con lo spazio e le forze fisiche in campo, per costruire una monumentale «T» alta quattro metri e sostenuta soltanto da un sapiente gioco d’incastri. «T» è uno spettacolo itinerante, scelto per il progetto «SpostaMenti» perché il movimento degli oggetti nello spazio e i sottili equilibri e interazioni che ne conseguono sono metafora delle «migrazioni di corpi» attraverso ambienti e culture diverse. Non a caso è parte del progetto di cooperazione europea «Migrant Bodies - Moving Borders», Muove dal presupposto che il linguaggio del corpo e della danza in particolare, proprio perché abbatte le barriere linguistiche, può diventare una nuova leva d’inclusione sociale, abbattendo pregiudizi culturali e muri mentali. Lo spettacolo sarà preceduto da una presentazione del progetto, che si terrà nel pomeriggio, alle 15, al Caffè San Marco, e vedrà la partecipazione di Elisabetta Bisaro (presidente dell'associazione PlanTS e responsabile progetti internazionali de La Briqueterie - Centro nazionale per lo sviluppo coreografico di Val de Marne) e di due degli artisti che ne fanno parte, Jordi Galí e Andrea Rampazzo. Per informazioni e biglietti scrivere a trieste@arcitrieste.org o telefonare al 3929616776. 

Mercatini
In Piazza Vittorio Veneto, sabato 24 febbraio, dalle 8 alle 17, e in Piazza XXV Aprile dalle 8 alle 14, «Cose di vecchie case», mercatino di artigianato artistico, antiquariato, modernariato e piccolo collezionismo.

Serate alternative
NuMetal, PunkRock, Grunge, HardRock e non solo. Questi gli ingredienti dell’«Alternative Nite», il dj set che propone musica un po' diversa dai soliti schemi e che ritorna prepotentemente sabato 24 febbraio dalle 22 al Round Midnight.

Libri
Sabato 24 febbraio alla Libreria Lovat, alle 18, Ilaria Tuti presenta «I fiori sopra l'inferno». Un doppio esordio al femminile: una nuova voce del thriller italiano, Ilaria Tuti, e una protagonista originale e fuori dagli schemi, il commissario Teresa Battaglia. Tra i maggiori successi alla Fiera del Libro di Francoforte 2017.

Musica live
Al Loft, sabato 24 febbraio, alle 22, «On Circle Live». Rimarrete stupiti dalle capacità di Kay Kay, e dalla sua abilità a seguire con i suoi strumenti a fiato, il ritmo incalzante, proveniente dal dj o dal live del percussionista. Non vogliamo anticiparvi troppo. Sarà qualcosa di memorabile.

Fotografia
Sabato 24 febbraio, al Castello di San Giusto, «Trieste - I Fotografi - Oggi», una mostra collettiva che celebra la fotografia a Trieste e i suoi protagonisti intende presentare, per la prima volta a Trieste un focus sui maggiori protagonisti contemporanei della fotografia triestina, privilegiando in questa prima esposizione i fotografi impegnati in progetti artistici. Per l'occasione verranno organizzati degli incontri, a cura di Annamaria Castellan e Emanuela Sesti, con i fotografi della mostra. «Il genio di Edwin Land. La Polaroid dalle origini ai giorni nostri», incontro di Massimiliano Muner - Presidente Silver Age. L'ingresso è su prenotazione con biglietto d'ingresso ridotto (5€) comprensivo dell'accesso ai musei del Castello di San Giusto. Prenotazioni: info@imagemuseum.it, 040 631978.

Cinema
Al Teatro Miela, domenica 25 febbraio, alle 16.30, la proiezione del film «Una canzone per Marion» di Paul Andrew Williams; con Terence Stamp, Vanessa Redgrave, Gemma Arterton, Christopher Eccleston, Orla Hill Gran Bretagna / Germania, 2012.

Commemorazioni
Sabato 24 febbraio, a cura dell'Amministrazione comunale di Trieste, sarà ricordato l’anniversario della morte di Eugenio Curiel, patriota, partigiano e fisico, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, nato a Trieste l’11 dicembre 1912 e ucciso a Milano il 24 febbraio1945. Alle ore 10.30 sarà deposta una corona d’alloro sul cippo che lo ricorda, di fronte alla fontana di Montuzza, poco lontano dal cosiddetto "Masso della Resistenza", nel parco della Rimembranza a San Giusto.  Per il Comune di Trieste sarà presente il presidente del Consiglio comunale.