17 dicembre 2018
Aggiornato 06:00

Immigrazione clandestina: passeur arrestato a Basovizza

I passeggeri, già richiedenti asilo in Slovenia, sono stati denunciati e immediatamente riammessi nella vicina Repubblica, come previsto dagli accordi bilaterali
Immigrazione clandestina: passeur arrestato a Basovizza
Immigrazione clandestina: passeur arrestato a Basovizza (AdobeStock | Stefano Neri)

TRIESTE - È accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina il 28enne cittadino francese di origine turca arrestato nel pomeriggio del 23 febbraio a Basovizza dagli agenti del settore polizia difFrontiera di Trieste. O.A., queste le sue iniziali, accompagnava in Italia con la propria autovettura tre giovani cittadini turchi privi di documenti e quindi irregolari sul territorio nazionale.

I clandestini rientrano in Slovenia
Il conducente si trova attualmente nel carcere locale di via del Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I passeggeri, tra l’altro già richiedenti asilo in Slovenia, sono stati denunciati e immediatamente riammessi nella vicina Repubblica, come previsto dagli accordi bilaterali. O.A. è stato fermato per un controllo nell’ambito delle consuete attività di prevenzione e repressione della criminalità transfrontaliera, in particolare proprio dell’immigrazione illegale.