26 settembre 2018
Aggiornato 02:30

‘Colore ... energia vibrazionale’ le opere di Marisa Milan in mostra a Trieste

L’energia, quella che scaturisce dalle sue tele, ma che a lei costa una fatica indicibile perché è l’energia dell’arte e trovarla, ogni volta, vuol dire soffrire profondamente ma anche gioire non appena raggiunta
‘Colore ... energia vibrazionale’ le opere di Marisa Milan in mostra a Trieste
‘Colore ... energia vibrazionale’ le opere di Marisa Milan in mostra a Trieste (Photoservice)

TRIESTE - Mercoledì 28 febbraio, nella sala comunale d'Arte, di piazza dell’Unità d'Italia, aprirà al pubblico la mostra personale di Marisa Milan ‘Colore … energia vibrazionale’.

PAROLA ALL’ESPERTO - Giovedì 1° marzo, alle 18, lo storico e critico d'arte Alma Maraghini Berni presenta la mostra, è previsto anche l'intervento del presidente per l’Unesco di Udine, Renata Capria D'Aronco. Le sue ultime creazioni, come detto nel titolo, si potrebbero sintetizzare in solo tre parole: colore, energia e vibrazione. Il colore, la base essenziale del suo credo; per Marisa il colore esprime il suo stato d’animo, la sua visione della vita, il suo amore per la vita. L’energia, quella che scaturisce dalle sue tele, ma che a lei costa una fatica indicibile perché è l’energia dell’arte e trovarla, ogni volta, vuol dire soffrire profondamente ma anche gioire non appena raggiunta. E infine vibrazione, quella musicale, che solo i colori più risolti e puri riescono a tessere in un concerto di accordi tonali vibrante nello spazio che ti circonda. Marisa Milan artista conosciuta a livello internazionale. Di origini greche, ha unito il dono della creatività trasmesso dal padre e quello della spiritualità donato dalla madre e l'ha riversato in un'unica essenza nelle sue opere, divenute il mezzo della sua espressione e del suo vivere.

L’ARTISTA - Ha partecipato a diverse fiere in America, New York, San Diego, Miami, California, Florida, Illinois, Baltimora, Washington, Texas, Los Angeles, Slovenia, Croazia, Toronto (Canada), Montreal (Canada), Bruxelles (Belgio), Madrid (Spagna,) Cina. Alcune sue opere sono esposte al Museo del Vaticano e al Museo del Balì, presso l'Unesco di Udine, presso uno studio psicoterapico a Venezia. Ha esposto in diverse mostre collettive e personali in molte città d'Italia: Roma, Venezia, Firenze, Pisa, Bologna, Ferrara, Ravenna, Trieste, Udine, Bibione, Lignano Sabbiadoro, Torino, Milano, Verona. L'opera ‘L'Araba Fenice’ è visionabile su copertina di tesi di laurea in Astrofisica presso Astromisches Rechen institut Zentrum fur Astronomie der Universitat Heidelberg - Germania.

La mostra rimarrà aperta al pubblico con orario feriale e festivo: 10-13, 17-20 fino a tutto il 18 marzo 2018.