Eventi & Cultura | Appuntamenti

Eventi a Trieste, 7 cose da fare mercoledì 28 febbraio

Spettacolo, musica, arte e cultura. Ecco cosa vi attende in città ed una piccola guida per non perdere gli appuntamenti migliori della serata

Trieste, 7 cose da fare mercoledì 28 febbraio
Trieste, 7 cose da fare mercoledì 28 febbraio (Shutterstock.com)

TRIESTE – teatro, concerti, cultura e molto altro. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti del mercoledì sera triestino.

A teatro
Debutto nazionale, mercoledì 28 febbraio alle 21 alla Sala Bartoli, per «Anomalie» di Mauro Covacich, nuova produzione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Il trittico – affidato al linguaggio registico sapiente di Igor Pison, che vi dirige Filippo Borghi, Federica De Benedittis, Andrea Germani e Riccardo Maranzana – racconta il conflitto nella ex Jugoslavia che però  è pars pro toto per raccontare di atrocità ancora attuali. Repliche fino al 18 marzo.

Musica classica
Proseguono i concerti inverno - primavera 2018 del Conservatorio Tartini di Trieste, in Sala Tartini con ingresso libero previa prenotazione (info tel. 040.6724911, www.conservatorio.trieste.it). Mercoledì 28 febbraio alle 20.30 il concerto del pianista albanese Kostandin Tashko, vincitore del prestigioso Premio Salieri 2017 che lo porterà in primavera a suonare come solista per l'orchestra «I Virtuosi italiani». In programma pagine memorabili del repertorio pianistico come la Sonata op. 10 n. 3 di Beethoven, i Tre studi op. 18 di Bartók e ancora Gaspard de la Nuit di Maurice Ravel e Réminiscences de Don Juan di Franz Liszt. 

Commedia
Una metropoli, un quartiere, un bar: e i personaggi che di notte vi si incrociano tessendo rapporti carichi di cinismo e ironia. È «Animali da bar»: un quadro della realtà contemporanea raccontato nel linguaggio incisivo e divertente di Carrozzeria Orfeo, pluripremiato gruppo d’artisti che ritorna al Politeama Rossetti dopo il travolgente exploit, lo scorso anno, con «Thanks for vaselina». Attori, autori, registi delle loro creazioni, in tutto bravissimi, sono ospiti dello Stabile regionale martedì 27 e mercoledì 28 febbraio.

Balletto e opera a Monfalcone
Continua con una doppietta di grande spessore la Stagione di Opera e Balletto al Kinemax di Monfalcone: martedì 27 febbraio la Bohéme di Puccini da New York e mercoledì 28 febbraio «The Winter's Tale», balletto ispirato a Shakespeare, da Londra. Martedì 27 febbraio l'inizio del collegamento in diretta dal Metropolitan Opera di New York è previsto alle 19.45 e va in scena una delle opere più popolari ed eseguite del Maestro di Torre del Lago: la Bohéme, nell'allestimento notissimo di Franco Zeffirelli con un cast di giovani star ad affiancare la Yoncheva (nella foto), che sarà la fragile Mimì, e Michel Fabiano, nei panni del poeta Rodolfo, con la direzione del Maestro Marco Armiliato. Un capolavoro assoluto della lirica, da un tempio mondiale dell'opera in un allestimento che non smette mai di sorprendere per la sua potenza emotiva. Mercoledì 28 febbraio alle 20.15, in diretta dalla Royal Opera House di Londra va in scena su grande schermo "The Winter’s Tale", balletto di Christopher Wheeldon basato su «Il racconto d’inverno» di Shakespeare. Si tratta di una produzione del 2014 che si è aggiudicata il premio Olivier e che nel 2015 ha fatto vincere al coreografo il Benois de la Danse. Gelosia, abbandono, sofferenza sono al centro delle tematiche del balletto, che rivive anche la speranza di un fulgido ritorno alla vita e alla serenità. La produzione di Christopher Wheeldon, che include scene e costumi di grande impatto creati da Bob Crowley e la suggestiva musica di Joby Talbot, fa de «Il racconto d’inverno» un magistrale balletto narrativo moderno.

Donne e arte
Proseguono gli appuntamenti del ciclo «Rinascimento al femminile: Laura e le sue eredi» curato da Alessandra Sirugo e organizzato dal Museo petrarchesco piccolomineo. Mercoledì 28 febbraio, alle ore 17, nella Sala Bobi Bazlen (via Rossini 4), la storica dell'arte Francesca Nodari terrà la conferenza «Sofonisba Anguissola e Lavinia Fontana: due emancipate protagoniste della pittura italiana del Cinquecento». L'attività artistica di Lavinia Fontana e di Sofonisba Anguissola, protagoniste della pittura italiana al femminile nella stagione del Rinascimento, sarà illustrata con l'ausilio di diapositive. Francesca Nodari parlerà dei riconoscimenti conquistati da Sofonisba Anguissola, che fu ritrattista della famiglia di Filippo II a Madrid per volere della regina Elisabetta di Valois, e della singolare scelta di Laviinia Fontana che accettò di sposare il pittore Giovan Paolo Zappi solo a condizione di poter continuare a dipingere. L'ingresso è libero fino a esaurimento dei posti.

Per i più piccoli
Mercoledì 28, dalle 15.30 alle 16.30, al Distretto 3 di via Valmaura 59, le volontarie di «Nati per Leggere» terranno una conversazione sui benefici della lettura fin dal primo anno di vita, con esempi di lettura a bambini da 0 a 12 mesi. L’appuntamento è rivolto a genitori in attesa e neo genitori con bebè. Prenotazione obbligatoria al 040 3995800. Sempre mercoledì, dalle 16.30 alle 17.30, alla Biblioteca Comunale Guglia (via Roma 10, a Muggia), le volontarie condivideranno con bambini (0-6 anni) e famiglie le storie più belle, nonché consigli su come e cosa leggere a casa e sui benefici della lettura. Ingresso libero e gratuito senza prenotazione. Le letture sono organizzate per gruppi omogenei d’età e, laddove possibile, anche individualmente. Su richiesta anche in sloveno.

Libri
Alla Libreria Knulp, mercoledì 28 febbraio, alle 18, Max Noacco presenta il suo nuovo libro dal titolo «Questa è la mia cucina»: all’interno trovi ricette suddivise per stagione, ogni ricetta propone le insalate, i piatti per iniziare, i piatti per continuare e i dolci. Lasciati ispirare. Magari scopri che la cucina veg è la passione che stai cercando da tempo.