21 giugno 2018
Aggiornato 02:30
Eventi & Cultura | Appuntamenti

Eventi a Trieste, 11 cose da fare il 3 e il 4 marzo

Comicità, spettacolo, musica, cinema, cultura. Un weekend ricco di sorprese quello triestino. Ecco cosa vi attende ed una piccola guida per non perdere gli appuntamenti migliori

Trieste, 11 cose da fare il 3 e il 4 marzo (© ANSA)

TRIESTE – Concerti, teatro, risate, party e molto altro. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti del fine settimana triestino

Lillo & Greg a teatro
Al Teatro Orazio Bobbio, sabato 3 marzo, alle 20.30, «Lillo&Greg Best of» mette in scena un frizzante varietà che ripropone tutti i cavalli di battaglia della famosa coppia comica tratti dal loro repertorio teatrale, televisivo e radiofonico. Una miscela esclusiva ed esilarante rappresentata da tutto il meglio di Lillo&Greg: musica, sketch, poesie, trailer, insomma, intrattenimento puro. Attori, autori, fumettisti, musicisti, registi, umoristi, Lillo e Greg si conoscono presso la casa editrice Acme di Roma, per la quale entrambi lavoravano come autori di fumetti comici. 

Spettacolo
Sabato 3 marzo, alle 18, alla Sala Convegni del Magazzino 26, in Porto Vecchio, avrà luogo il concerto-spettacolo «Voci dalle foibe. Musica e poesia per non dimenticare», con Elisa Manzutto (arpa), Elisabetta Vegliach (soprano) e Giacomo Segulia (voce recitante); a cura della Lega Nazionale con la collaborazione dell’Unione degli Istriani – Libera Provincia dell’Istria in Esilio.

Mercatini
Sabato 3 marzo, si aprirà nella sede di Palazzo Tonello, in via Silvio Pellico 2, l'attesa «Mostra-Mercatino del Ricordo» (inizialmente prevista per la scorsa settimana e poi rinviata per il maltempo), con la proposta di quadri, libri e oggettistica della cultura giuliano-dalmata. La mostra, curata dall’Unione degli Istriani – Libera Provincia dell’Istria in Esilio, proseguirà anche domenica 4 e lunedì 5 marzo, sempre con orario d'apertura 10-19.

Musei aperti
Domenica 4 marzo, prima domenica del mese, i Civici Musei di Trieste saranno tutti visitabili (ad eccezione del Museo Morpurgo, del Museo di Storia Patria e del Museo del Risorgimento) a ingresso gratuito.

Musica
Al Cafè Rossetti, sabato 3 marzo dalle 22 arriva, per la prima volta, la «Hip City Trieste», evento a cadenza tri-quadrimestrale dedicato alle culture e sottoculture musicali che passano tra gli anni '50, '60 e '70 attraverso selezioni in vinile originale. Ospiti per l’occasione saranno due notissimi Dj italiani: Soulful Jules ospite frequente a festival nazionali e internazionali, organizzatore del Pordenone Soul Alldayer e  Michele Coco, Dj emergente nella scena musicale nazionale, co-fondatore di Bologna Calibro 7 Pollici. Ingresso libero, prenotazione consigliata allo 040-573143. La passione per il vinile contagia il cafè Rossetti. Il ritorno del vinile di cui i media parlano tanto negli ultimi anni è in realtà collegato anche a una comunità che mantiene viva la cultura e la tradizione attraverso ricerca e collezionismo assieme al dialogo con appuntamenti nazionali ed europei in cui il dancefloor, la musica e il vinile originale sono gli elementi fondanti. Soul, R&B, Ska, Jazz, Garage, Funk sono solo alcuni generi delle varie culture e sottoculture musicali su cui si focalizza la passione di «Hip City Trieste» sotto forma di singoli in vinile, dal diametro di 7 pollici, tendenzialmente a 45 giri. «Hip City Trieste» si pone l'obiettivo di affermarsi come festival di richiamo nazionale ed europeo grazie anche ai contatti con altri festival che coprono gli stessi generi musicali.

A teatro
Ultimo appuntamento con gli spettacolari Family Show della Contrada firmati dalla compagnia Fantateatro. A chiudere l’amato circuito dedicato a grandi e piccini sarà domenica 4 marzo alle 16.30 «Il Mago di Oz». Il mago di Oz è uno show musicale per tutta la famiglia che ripropone il capolavoro di Frank L. Baum attraverso diverse tecniche di espressione: corpo, immagini e colori nella tradizione e fantasia del Teatro Ragazzi di Fantateatro. Dorothy è una bambina che vive in Kansas con gli zii e il cane Toto. Un giorno un violentissimo tornado solleva la casa da terra e la spinge nell'aria. Dorothy e Toto vengono così trasportati in volo fino al fantastico paese di Oz. La casa finisce per atterrare proprio sopra la Strega Cattiva dell'Est, schiacciandola. La Strega Buona del Nord si complimenta con Dorothy per quanto è accaduto, e in segno di riconoscenza le dona un paio di scarpette d'argento, già appartenute alla defunta Strega Cattiva. Dorothy vorrebbe tornare in Kansas dagli zii, e la Strega Buona le rivela che l'unico che potrà aiutarla è il misterioso Mago di Oz. Per trovare il Mago Dorothy dovrà seguire la strada di mattoni gialli fino alla Città di Smeraldo.  La bambina si mette in cammino, e lungo la strada si uniranno a lei e a Toto tre simpatici altri compagni di viaggio: uno Spaventapasseri senza cervello, un Boscaiolo di Latta senza cuore e un Leone senza coraggio. Questi decideranno di accompagnare la bambina per chiedere al grande Mago di Oz di esaudire i loro desideri, e dare loro ciò che gli manca. Nel corso del viaggio la strana compagnia s'imbatterà in creature diverse e bizzarre e vivrà molte avventure. Lo show affronta con delicatezza e poesia il tema dell’amicizia. Attraverso l’aiuto reciproco, infatti, i quattro protagonisti arriveranno ad avere una maggiore consapevolezza delle loro potenzialità e a sviluppare la fiducia in loro stessi. Le musiche dello spettacolo sono tratte dai Cd editi da Altomusic e prodotti per Fantateatro: «Le Fantafavole», «Un mondo fantastico» e «Insegui i tuoi Sogni», scritte e interpretate da grandi musicisti italiani come Daniele Silvestri, Max Gazzè e Niccolò Fabi. Le coreografie d’effetto sono di Simona Pulvirenti  e accompagnano Dorothy e il pubblico sulla strada di mattoni gialli fino al meraviglioso paese di Oz, grazie al fantastico corpo di ballo della compagnia che conquista grandi e piccini con le sue emozionanti evoluzioni. Uno spettacolo unico e coinvolgente adatto, ai bambini a partire dai 3 anni, che unisce il sapore di una fantastica storia diventata ormai un grande classico a tecniche originali e innovative. L’allestimento vedrà infatti un singolare connubio tra cartoni animati proiettati su maxischermo e attori, contornati dalle coloratissime videoproiezioni realizzate da Federico Zuntini. A tutto ciò si aggiunge un’elevata interattività tra i personaggi in scena e il pubblico, che sarà coinvolto in prima persona nelle vicende di Dorothy e dei suoi amici.

Rock party
Al Loft, sabato 3 marzo, alle 21.30, Satisfaction. Un nuovo progetto musicale che ha come intento quello di farvi ballare sulle onde del rock anni '50 '60 '70 '80 '90. Si spazierà veramente su tutto, da Elvis Presley ai Nirvana, dai Beach Boys ai Queen, dai Rolling Stones agli AC/DC passando per i Beatles, The Who, Jimi Hendrix, Led Zeppelin e tanto altro ancora.

Cinema
Al Teatro Miela, domenica 4 marzo, alle 10.30, la Proiezione del film «Le Week-end» di Roger Michell; con Jim Broadbent, Lindsay Duncan, Jeff Goldblum, Olly Alexander, Judith Davis, Usa , 2013, 93 min. Ingresso libero.

Giallo a Teatro
Al Teatro dei Salesiani, domenica 4 marzo, alle 17.30, in scena «Rumors». Nella casa del vicesindaco di New York, un colpo di pistola rompe l'atmosfera patinata che precede una festa in perfetto stile borghese. Il padrone di casa viene trovato sanguinente nella sua stanza da letto. Da quel momento le quattro coppie invitate verranno coinvolte in un gioco di malintesi e gags esilaranti. 

Coppia istruzioni d'uso
Sabato 3 marzo dalle 9 alle 18 (con pausa pranzo dalle 13 alle 14) si terrà presso la Casa Internazionale delle Donne il workshop di counseling «Coppia .Istruzioni d'uso», al costo di 60 euro e con prenotazione obbligatoria (causa posti limitati). Si parlerà d'amore, partendo dal presupposto che il segreto della felicità di coppia, non è quanto ci si ama, ma comeE ci si relaziona. La vera sfida dello stare insieme è di riuscire a creare un equilibrio armonioso tra i bisogni e i desideri di ciascuno all'interno dello spazio di coppia, trovando un modo efficace per comunicarli  reciprocamente. 

Operetta
Sabato 3 marzo, alla 18, al Teatro Piccola Fenice, in scena «Una rondine non fa primavera - l'Operetta Italiana» con Andrea Binetti e al pianoforte Corrado Gulin.