24 settembre 2018
Aggiornato 05:30

Regione, rinviato disegno di legge importante: mancavano solo dei dati a corredo

"Un disguido nel passaggio degli atti tra gli uffici. - conferma l'assessore Paolo Panontin - Spiace che la politica abbia scelto di aggrapparsi a questi aspetti formali per ritardare l'approvazione di un provvedimento così importante"
L' assessore regionale alle Autonomie locali, Paolo Panontin, durante il Consiglio regionale
L' assessore regionale alle Autonomie locali, Paolo Panontin, durante il Consiglio regionale (Regione Friuli-Venezia Giulia)

TRIESTE - «Non sarà di certo un errore tecnico a compromettere l'esito di un importante lavoro iniziato circa un anno fa. Il disegno di legge verrà ripreso in esame e discusso nella prossima seduta del Consiglio regionale». Commenta così l'assessore regionale alle Autonomie locali, Paolo Panontin, il rinvio avvenuto quest'oggi del disegno di legge 225 di riordino e razionalizzazione delle funzioni in materia di viabilità, posticipazione causata dalla mancanza dei dati della scheda tecnico-finanziaria a corredo della norma.

PECCATO PER IL RINVIO - «Appurato che quanto è successo - spiega Panontin - non è altro che un disguido avvenuto nel passaggio degli atti tra gli uffici, cosa che può succedere, spiace constatare che la politica abbia scelto di aggrapparsi ad aspetti formali per ritardare l'approvazione di un provvedimento così importante. Se è inconfutabile il fatto che vi fosse un errore dovuto da un difetto nella trasmissione della documentazione, è altrettanto vero che questa mancanza non comprometteva l'intero impianto della norma. Pertanto si sarebbe potuta adottare un'altra strada rispetto al rinvio di un provvedimento sul quale era stata trovata una ampia intesa con le organizzazioni sindacali. Comunque il tutto si risolverà con la nuova discussione della legge nella prossima seduta di Consiglio, in programma nei prossimi giorni».