23 aprile 2018
Aggiornato 00:00
Domenica 25 marzo

Conto alla rovescia per la 18° edizione della ‘Maratonina del Carso’

La gara partirą, alle 11, da Sesana e che sconfinerą in Italia attraversando Basovizza, Padriciano e Trebiciano

Conto alla rovescia per la 18° edizione della ‘Maratonina del Carso’ (© Maratonina del Carso)

TRIESTE - Sono previsti dai 2.500 ai 3 mila atleti alla 18° edizione della ‘Maratonina del Carso’, manifestazione podistica organizzata dall'Assessorato allo Sport del Comune di Sezana, in collaborazione con l'Asd Trieste Atletica e con il patrocinio del Comune di Trieste che si terrà domenica 25 marzo, con partenza, alle 11, da Sesana e che sconfinerà in Italia attraversando Basovizza, Padriciano e Trebiciano. L'importante manifestazione transfrontaliera è stata presentata oggi (mercoledì 14 marzo) nella sala giunta del palazzo municipale di Trieste, presenti tra gli altri l'assessore allo Sport Giorgio Rossi, il direttore dell'Assessorato allo Sport del Comune di Sezana Aleks Stolfa, il direttore organizzativo dell'evento Barbara Jeric e il presidente della Trieste Atletica Omar Fanciullo.

DOMENICA 25 MARZO la ‘Maratonina del Carso’ partirà, alle 11, da Sezana e abbraccerà il Carso sloveno e quello triestino. Dopo il via i corridori attraverseranno Lipica per poi intraprendere il tratto del percorso che coinvolgerà gli abitati di Basovizza, Padriciano, Trebiciano, Orlek per poi far ritorno al Campo Sportivo di Sezana.  Oltre alla mezza maratona, su un percorso di 21,0975 Km, ci sarà anche la competizione sui 10km (con partenza fissata sempre alle 11). All'arrivo per tutti gli atleti sono previsti l'ormai tipica medaglia in pietra calcarea e un caldo piatto di jota. Non mancheranno iniziative e appuntamenti collaterali come il Mercatino dei prodotti carsici, la visita guidata del museo vivente del Carso, le corse dedicate ai bambini (partenza alle 10.10) dove sono previsti circa 800, mille partecipanti.

LA MARATONINA DEL CARSO si è affermata negli ultimi anni come una delle maggiori manifestazione podistiche organizzate in Slovenia. La peculiarità dell'evento, che prevede partenza e arrivo presso il Parco Sportivo di Sezana, è il suo carattere transfrontaliero (vengono attraversati due paesi: Italia e Slovenia) si è ulteriormente rafforzato quest'anno con la collaborazione ufficiale della Trieste Atletica e del Comune di Trieste. Un particolare plauso e sostegno alla manifestazione è stato espresso dall'assessore Giorgio Rossi, che ha evidenziato il valore di un'iniziativa non solo sportiva ed in grado di ‘abbracciare il Carso Sloveno e quello Triestino’, una cosa impensabile cinquant'anni fa quando esisteva ancora la ‘Cortina di ferro’ e che ora contribuisce a rafforzare sempre più e sempre meglio i rapporti tra le nostre comunità. Da segnalare infine che, sotto l'aspetto puramente agonistico, nell'edizione dello scorso anno vinsero gli atleti di casa. Tra gli uomini Gregor Kustec si impose con il crono di 1h14'03’ stroncando negli ultimi chilometri la resistenza di Tine Lavrencic, che chiuse in 2° posizione dopo 1h14'53’.  Nella gara in rosa, si assistette ad un arrivo al cardiopalma con Eva Zorman (1h26'49’) che sulla retta finale anticipò Lucija Dolec Cuk (1h26'50’).

Per maggiori informazioni di può consultare il sito www.kraskimaraton.si