11 dicembre 2018
Aggiornato 16:30

Eventi a Trieste, 10 cose da fare il 17 e il 18 marzo

Dallo spettacolo, ai concerti, alle feste fino alla cultura. Ecco cosa vi attende per il weekend e come fare per non perdere gli appuntamenti migliori
Trieste, 10 cose da fare il 17 e il 18 marzo
Trieste, 10 cose da fare il 17 e il 18 marzo (Sopotnicki - shutterstock.com)

TRIESTE – Un fine settimana da non perdere in città. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti delle giornate triestine.

Musica live
Al Teatro Miela, sabato 17 marzo alle 20.30, il live di Ruggero de I Timidi. Crooner impacciato, cantante beat nostalgico, un incrocio improbabile tra Elio e Mal dei Primitives, un mix surreale tra gli Smiths e gli Squallor, tra Christian, i Santo California, i Dik Dik, Le Orme e Raffaella Carrà, Ruggero de I Timidi è il figlio illegittimo di una relazione tra un’orchestra di fine anni ‘50 ed il grande Freak Antoni: insomma, un neomelodico colto (in fallo), con la vocazione al demenziale raffinato (ma non diteglielo che si offende). Ruggero è un cocktail perfetto che mescola modernità e sano vintage: è il cantante da night che mancava in questi anni.

Spettacolo
Al Teatro Miela, domenica 18 marzo, alle 18, in scena «Piccioni, pop corn e big bang». In un esperimento-spettacolo in cui si percorrono a ritroso gli ultimi 13 miliardi di anni di storia (sì, con meno ci sarebbe sembrato di giocare al risparmio), i topi da laboratorio vi accompagneranno in un viaggio attraverso scene di fisica in cucina, espansione dell’universo e allucinazioni elettromagnetiche in sequenza. Il tutto con lo stile scanzonato e serio al tempo stesso della compagnia di «ricercattori» che dopo avervi condotto nel loro primo spettacolo in un viaggio nello spazio, ora vi faranno compiere uno strampalato ed emozionante viaggio nel tempo.

St. Patrick's Day
Arriva San Patrizio e ritorna la miglior Festa di Trieste, da anni e anni il Legend Pub è una garanzia su dove trascorrere il 17 Marzo. Classico appuntamento scoppiettante a base di guinness mixata da Dj Dario direttamente da radio fragola.

San Patrizio al Loft
Arriva al Loft di via economo la festa più stravagante del calendario nel giorno più verde dell'anno. A San Patrizio tutto sarà lecito. Sul palco i Tamburini Go ed Alan rainpiper. Quest'ultimo ha collaborato con Elisa al concerto di Campovolo per il festival Italia Loves Emilia. Per l'occasione la rotazione di birre alla spina continuerà mentre il menu food sarà stravolto con l'inserimento di piatti Tipicamente nordici per farvi respirare quell'aria che a noi tanto piace.

Swing night
Una volta al mese le swing night di Trieste Swing trovano casa in uno dei luoghi più caratteristici e significativi di Trieste. Lo storico Caffè San Marco mette a nostra disposizione la sala grande.

Street Food
Il meglio del cibo di strada su ruote in un solo evento in piazzale Straulino & Rode. Dal 16 al 18 marzo la città di Trieste diverrà capitale del cibo di strada con lo Street Food Festival.

Festa della Poesia e della Letteratura
Nel fine settimana, sabato 17 e domenica 18 marzo, ci sarà il momento clou della Festa della Poesia e della Letteratura. Saranno infatti premiati i giovani vincitori della XIV edizione del Concorso Internazionale di Poesia e Teatro Castello di Duino, la più importante competizione letteraria internazionale per giovani autori organizzata in Italia. Le premiazioni si svolgeranno in due giornate: sabato dalle 11 alle 13 nella sala Tergeste del Savoia Excelsior Palace si terrà la premiazione della sezione progetti scuola del Concorso, mentre nel pomeriggio dalle 16, nella sala del Consiglio comunale di Trieste, ci sarà la cerimonia di premiazione degli autori più giovani, fino ai 16 anni, che hanno partecipato alla competizione poetica. Domenica pomeriggio invece sarà la volta della premiazione degli autori dai 16 ai 30 anni che si sono distinti nella sezione poesia del Concorso. La cerimonia si svolgerà come da consuetudine nell’auditorium del Castello di Duino, a partire dalle 16.30, e sarà animata dalle letture da parte degli autori delle poesie premiate, in lingua originale e in italiano, con la possibilità per il pubblico di avvalersi anche della traduzione simultanea in e dall’inglese. Nella mattinata di domenica, con ritrovo alle 10 in Piazza Unità, i poeti da tutto il mondo arrivati per le premiazioni del concorso si esibiranno in letture poetiche «en plein air», per le vie della città e lungo il sentiero Rilke di Duino. All’appuntamento parteciperà anche una rappresentanza del Comitato per la pace Danilo Dolci, membro di Ican, premio Nobel per la pace 2017.

Libri
All'Antico Caffè San Marco, alle 18, presentazione del libro «In Cammino» che raccoglie pensieri ed emozioni della Dott.ssa Valentina Martin, tradotti in poesie. Opera prodotta a scopo benefico e totalmente autofinanziata. Tutti i proventi del libro saranno devoluti all’Associazione Sogni Onlus.

Musica e bambini
Casa della Musica / Scuola di Musica 55 di Trieste dopo il primo doppio tutto esaurito del debutto, continua con il secondo appuntamento del decimo Festival di Musica per bambini, anche esso in doppia replica: all'auditorium di Casa della Musica di Trieste va in scena «Storia di una stella marina», sabato 17 marzo alle 11 e alle 17. Una fiaba sognante, ideata da Annalisa Metus e Vincenzo Stera che hanno curato rispettivamente anche le scenografie pop-up e la storia. Racconta di una stella marina, molto coraggiosa, che ha un grande sogno: incontrare le sue sorelle, le stelle del cielo e stare con loro almeno una notte. Decide quindi di partire dal profondo del mare per arrampicarsi fino alla punta di un grande scoglio. E' un poetico viaggio difficile e avventuroso, con molte sorprese e incontri curiosi. Una delicata fiaba per comprendere il valore dell’amicizia e della solidarietà, per conoscere l’ambiente marino di scogliera, da gustare con gli occhi e con le orecchie. Le musiche di «Storia di una stella marina» sono a cura di Daniele Dibiaggio e dello stesso Stera e ad animare la storia sono Sara Zanini (voce narrante), Dibiaggio al pianoforte e Stera a flauti e percussioni ; Annalisa Metus segue la narrazione «in movimento» grazie ai suoi preziosissimi e magici pop up. Lo spettacolo, una Produzione del Festival di musica per bambini con  Festival Wunderkammer – mini W, è pensato per i piccoli dai 3 ai 6 anni.

Laboratori per i più piccoli
Giocattoli e musica saranno i protagonisti del prossimo laboratorio di MiniW dedicato ai bambini tra i 7 e i 10 anni e organizzato da Wunderkammer e Goethe Zentrum Triest, che si terrà domenica 18 marzo alla Scuola di Danza Arteffetto alle 16 (via Coroneo 15, Trieste). Durante il laboratorio i bambini avranno a che fare con i giocattoli, impareranno i loro nomi in tedesco e canteranno alcune simpatiche canzoni assieme a Simone Weisskopf del Goethe Zentrum Triest. Con Annalisa Metus invece costruiranno una pagina pop-up contenente una magica scatola piena di giochi. L’incontro ha una durata di 90 minuti e un costo di 10 €. È prevista una riduzione per i bambini che frequentano un corso di musica alla Casa della Musica di Trieste, di tedesco al Goethe-Zentrum Triest o di danza ad ArteffettoDanza SSD & ASD. Riduzione per fratelli: 8€ ciascuno. I posti sono limitati, si consiglia la prenotazione scrivendo a: wunderkammer.trieste@gmail.com.