19 agosto 2018
Aggiornato 19:00

La polizia 'pizzica' due ragazzi con della droga, uno è minorenne

Il maggiorenne è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria, mentre l'altro ragazzo è stato sanzionato amministrativamente e segnalato alla locale Prefettura
La polizia 'pizzica' due ragazzi con della droga, uno è minorenne
La polizia 'pizzica' due ragazzi con della droga, uno è minorenne (AdobeStock | Stefano Neri)

TRIESTE - Venerdì 6 aprile la polizia di Stato di Trieste ha deferito, in stato di libertà, per il possesso di sostanze stupefacenti un minorenne e un altro ragazzo da poco maggiorenne.

CONTROLLI - Nell’ambito dei controlli del territorio, finalizzati anche al contrasto dello spaccio e del possesso di sostanze stupefacenti, soprattutto da parte dei giovani, personale della Squadra Volante della Questura del capoluogo giuliano ha notato due ragazzi seduti su una panchina del parco pubblico di via San Michele. Alla vista degli operatori uno dei due, quello che successivamente è stato appurato essere maggiorenne, si è dato alla fuga portando con sé uno zaino, ma è stato prontamente fermato.

IL FATTO - Sulla panchina sono stati trovati 0,18 grammi di sostanza già spezzettata, risultata essere marijuana, e – all’interno di un pacchetto di sigarette – una pallina di plastica nera, sempre marijuana, del peso di 0,75 grammi. All’interno dello zaino gli operatori hanno trovato un barattolo di vetro contenente 22 grammi di marijuana, una bilancia digitale di precisione, un sacchetto di plastica fine rossa e due banconote da 10 euro.

IL SEQUESTRO - È stata, quindi, perquisita l’abitazione del maggiorenne e nella sua camera da letto, in una busta porta microfono, è stata trovata una pallina di plastica nera del peso di 4 grammi, sempre di marijuana. Tutta la sostanza stupefacente e il materiale rinvenuto è stato sequestrato; il maggiorenne è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria, mentre il minorenne – prima di essere affidato al fratello - è stato sanzionato amministrativamente e segnalato alla locale Prefettura come consumatore di droga.