22 ottobre 2018
Aggiornato 22:30

Presentazione del fumetto "Foiba Rossa": il destino di Norma Cossetto

L'autore teatrale e operatore culturale, Emanuele Merlino, ha sintetizzato egregiamente la triste storia di Norma Cossetto. Mentre le chine del grande Beniamino Delvecchio non hanno deluso. La presentazione si terrà venerdì 13 aprile alle 17.30, è gratuita fino a esaurimento posti
Estratto della locandina che annuncia la presentazione della graphic novel
Estratto della locandina che annuncia la presentazione della graphic novel (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia)

TRIESTE - Avrà luogo venerdì 13 aprile alle ore 17:30 presso la sede dell’Associazione delle Comunità Istriane in via Belpoggio 29/1 la presentazione a Trieste del fumetto «Foiba rossa. Norma Cossetto, storia di un’italiana» (Ferrogallico, Milano 2018).

OSPITI - Interverranno l’autore Emanuele Merlino, il giornalista e inviato di guerra Fausto Biloslavo (Il Giornale), Renzo Codarin (Presidente del CDM), David Di Paoli Paulovich (Presidente Comunità Istriane), Davide Rossi (Associazione Coordinamento Adriatico) e Paolo Sardos Albertini (presidente Lega Nazionale); il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, aprirà i lavori portando un saluto istituzionale.

NORMA COSSETTO - Presentato in anteprima alla Camera dei Deputati lo scorso 6 febbraio, «Foiba rossa» è una graphic novel che racconta la vita, le speranze e la tragica fine di Norma Cossetto (Medaglia d’Oro al Merito civile alla memoria), la studentessa istriana violentata e scaraventata in una foiba durante la prima ondata di stragi negli abissi carsici avvenuta a settembre-ottobre 1943.

STORIA E DISEGNI - L’autore teatrale e operatore culturale Emanuele Merlino ha saputo sintetizzare con efficacia la vicenda umana di Norma, giovane vittima di un femminicidio dalle tinte politiche, frutto di un nazionalismo esasperato che agiva occultato dietro la bandiera rossa che i partigiani jugoslavi capeggiati da Josip Broz Tito ostentavano. Da Diabolik a vicende ambientate nel selvaggio West, le chine di Beniamino Delvecchio sono d’altro canto ben note agli appassionati del genere graphic novel ed hanno garantito una qualità assolutamente eccezionale alla pubblicazione, che sta riscuotendo un grande successo di pubblico.

GIRO D'ITALIA - Quest’opera è stata poi presentata in tutta Italia (da Aosta a Messina, passando per Milano e il Consiglio Regionale del Veneto): impreziosita dai contributi dei presidenti delle principali sigle dell’associazionismo degli esuli istriani, fiumani e dalmati e da alcuni approfondimenti di carattere storico, si rivolge soprattutto ai giovani, con l’obiettivo di divulgare in forma innovativa la complessa vicenda del confine orientale.

PRESENTAZIONE GRATUITA - L’iniziativa è realizzata da Associazione delle Comunità Istriane, Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Centro di Documentazione della Cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata, Comitato 10 Febbraio, Lega Nazionale e Trieste Pro Patria: ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.