19 novembre 2018
Aggiornato 02:00

Tra Grado e Gorizia, torna il premio internazionale alla carriera Donna di Fiori

L’edizione 2018 si terrà il 20 e il 21 aprile, a Grado e a Gorizia, territori legati fra loro dalla storia della Secessione e della dominazione austriaca
A Grado il premio internazionale alla carriera Donna di Fiori
A Grado il premio internazionale alla carriera Donna di Fiori (Associazione Culturale Fioristi FVG)

GRADO - La settima edizione del Premio Internazionale alla Carriera 'Donna di Fiori' realizzato in due giornate si terrà il 20 e il 21 aprile, rispettivamente a Grado presso il Grand Hotel Astoria e a Gorizia presso il Teatro Verdi, territori legati fra loro dalla storia della Secessione e della dominazione austriaca. La consegna del premio avverrà a Gorizia la sera del 21 aprile con il patrocinio e la co-organizzazione del Comune di Gorizia. I due eventi sono aperti al pubblico e sono a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti in sala.

DONNE E FIORI 2018, POMERIGGIO FRA FIORI ED ERBE - Alle 15.30 nelle sale dello storico Grand Hotel Astoria di Grado, che fin dai primi del Novecento è stato meta delle vacanze degli Asburgo e della nobiltà mitteleuropea, si parlerà di fiori edibili e convivialità: fiori nei piatti e fiori sulla tavola! Tra gli interventi, la presidente Commissione pari opportunità di Udine Maura  Pontoni e la presidente Club per l'Unesco di Udine Renata Capria D'Aronco; la dottoressa Maria Rosaria Peri, dietista della nutrizione clinica e Rossella Biasiol, presidente Fioristi Fvg e maestra d’arte floreale. Seguirà uno show cooking a cura delle Lady chef del FriuliVG con la partecipazione della presidente mondiale delle Lady chef, Iulia Silviana Dragut e della presidente italiana Alessandra Baruzzi, abbinato a un Floral Show sulla decorazione della tavola quale espressione delle ricette realizzate, con il contributo delle ospiti d’onore della delegazione maltese The Malta Horticultural Society.

PREMIO DONNA DI FIORI 2018 - Riceveranno il premio donne provenienti sia dalla nostra regione che dal resto dell’Italia e dall’estero, nell’atmosfera ottocentesca del Teatro Verdi che ha alle spalle una storia di oltre 250 anni, in cui le vicende del teatro si intrecciano con quelle politiche, economiche e sociali della città oltre che con quelle più strettamente culturali. Luca Babbucci condurrà la serata (con inizio alle 20) che sarà allietata  dal coro dell'Accademia Lirica di Santa Croce diretto da Alessandro Svab. Ospite d'onore è la delegazione maltese della The Malta Horticultural Society con le quali Gentium Academia Florum Artis-Associazione culturale fioristi FVG collabora dalla primavera 2017.
Il premio è strutturato in sette categorie che spaziano dal settore internazionale al settore letterario, arte, ricerca e innovazione, ambiente, tradizioni del Friuli Venezia Giulia e impegno nel sociale. Il profilo ideale della Donna di Fiori è quello di chi ha vissuto in prima persona le battaglie per i diritti femminili e le conquiste sociali; sono donne di valore che con il loro impegno nel corso della vita hanno contribuito a far sì che la presenza femminile nei posti di rilievo delle maggiori realtà produttive, su scala europea, sia quasi raddoppiata rispetto ad anni precedenti, così come la presenza femminile sempre più qualificata nelle istituzioni, nell'associazionismo, nel sociale, nella cultura, nell'arte e nelle tradizioni. Donna di Fiori quindi premia donne 'conosciute nel mondo' e donne 'sconosciute al mondo' di provenienza locale, nazionale e internazionale, con l’intenzione concreta di dare risalto a comportamenti meritevoli.