15 novembre 2018
Aggiornato 13:30

Ale e Franz: risate assicurate con l'irresistibile duo comico

Dalle atmosfere noir dei gangster Gin e Fizz alle esilaranti battute della panchina, in ogni sketch Alessandro Besentini e Francesco Villa danno vita ad un mosaico di situazioni e dialoghi surreali, in un crescendo di giochi di parole, equivoci e freddure
Ale e Franz: risate assicurate con l'irresistibile duo comico
Ale e Franz: risate assicurate con l'irresistibile duo comico (Diario di Gorizia)

NOVA GORICA - Venerdì 20 aprile il Perla Casinò & Hotel accende i riflettori sulla panchina più famosa del cabaret italiano, quella di Ale e FranzIl duo comico salirà sul palco del Teatro Arena alle 22 per una serata di risate e grande divertimento: dalle atmosfere noir dei gangster Gin e Fizz agli esilaranti battibecchi tra vecchietti, in ogni sketch Alessandro Besentini e Francesco Villa danno vita ad un mosaico di situazioni e dialoghi surreali, in un crescendo irresistibile di giochi di parole, equivoci, battute e freddure. Biglietti a partire da 10 euro. Informazioni: https://thecasinoperla.com.

IL DUO ALE E FRANZ - La coppia artistica nasce all’inizio degli anni ’90 a Milano. Sotto la guida del noto comico veneto Natalino Balasso scrivono e portano in scena il loro primo spettacolo: Ale e Franz dalla A alla Z. Nel 1996 debuttano a Zelig, programma televisivo di cui saranno assoluti protagonisti per 20 edizioni. Seguono tour teatrali di successo, altre partecipazioni televisive – su tutte Mai Dire Gol – e tanti successi sul grande schermo, all’insegna di un estro fuori dal comune. Tra i maggiori successi, Buona la Prima!, innovativa sit-com basata sull’improvvisazione, vincitrice dei premi Saint Vincent per la Fiction e Roma Fictionfest nel 2008. Il format è stato riproposto anche in Ale & Franz Show, programma televisivo basato su ministorie comiche, con la diretta partecipazione di noti personaggi dello spettacolo. Più di recente, il duo comico è tornato sulle scene con 'Nel Nostro Piccolo', uno spettacolo che omaggia due mostri sacri della cultura artistica milanese quali Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci: in scaletta le gag più amate di sempre, riscritte e riformulate per la prima volta anche in chiave musicale.