18 agosto 2018
Aggiornato 04:00

Due milioni di euro per la Fortezza di Palmanova

La Giunta ha autorizzato l'utilizzo dei contributi regionali, che ammontano precisamente a 2.164.000 euro, per la conservazione e valorizzazione dei beni della Fortezza
La Fortezza di Plamanova
La Fortezza di Plamanova (Regione Friuli-Venezia Giulia)

TRIESTE - La Giunta regionale ha autorizzato il Comune di Palmanova a utilizzare i contributi regionali, pari a 2.164.000 euro, per la conservazione e valorizzazione di beni della locale fortezza secondo il programma pluriennale di interventi rimodulato in base alle richieste dall'Amministrazione municipale palmarina.

DOVE SI LAVORERA' - Gli interventi finanziati riguardano l'ex caserma Piave e la Polveriera napoleonica Garzoni (145.000 euro di cui 108.200 coperti da contributi regionali), il sistema di gallerie del Rivellino (151.356,77 euro di cui 105.988,24 coperti da contributi regionali), il secondo lotto del completamento del museo storico a Palazzo Trevisan (355.000 euro interamente regionali), il secondo lotto di completamento del museo della Resistenza del Friuli Venezia Giulia all'ex caserma Piave (150.000 euro interamente regionali), la Polveriera napoleonica Barbaro (732.000 euro interamente regionali) e l'ex caserma Filzi.

L'EX CASERMA FILZI - Proprio quest'ultimo immobile, per il quale sono resi disponibili 733.112,56 euro, 712.811,76 dei quali coperti dalla Regione, rappresenta la novità del programma riveduto, novità dettata dall'urgenza di predisporre lavori di restauro del tetto pena il degrado irreversibile dell'ex caserma. L'adattamento del programma è previsto dalla legge regionale 12 del 2018, che ha fornito al Comune di Palmanova la facoltà di presentare, entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della legge stessa, istanza di rimodulazione dei contributi fissati dalle precedenti norme regionali del 2008, 2009 e 2014.