22 ottobre 2018
Aggiornato 21:00

Formazione per "eAppaltiFVG", partecipazione incoraggiante!

Sono stati 1583 gli operatori che hanno partecipato ai primi 3 cicli di seminari dedicati all'uso della piattaforma per la negoziazione telematica "eAppaltiFVG". A breve altre date di aggiornamento professionale
Seminari di formazione per la piattaforma online "eAppaltiFVG"
Seminari di formazione per la piattaforma online "eAppaltiFVG" (Di Vladyslav Starozhylov (tramite Shutterstock))

TRIESTE - Si sono conclusi con una partecipazione complessiva di 1583 operatori i primi tre cicli di seminari dedicati all'uso della piattaforma per la negoziazione telematica "eAppaltiFVG".

L'ORGANIZZAZIONE DEI SEMINARI - Avvicinandosi la scadenza del 18 ottobre 2018, data dalla quale tutte le negoziazioni per gli acquisti della Pubblica amministrazione si potranno svolgere solo attraverso una piattaforma informatica, la Direzione Autonomie locali e coordinamento delle riforme, con la collaborazione di Insiel, ha organizzato una serie di seminari divulgativi e itineranti, focalizzati essenzialmente sulle forniture di beni e servizi,  al fine di presentare lo strumento informatico d'avanguardia di cui la Regione Friuli Venezia Giulia si è dotata per consentire la gestione degli affidamenti di lavori, servizi e forniture da parte delle pubbliche amministrazioni del territorio (Regione, enti regionali ed enti locali, società in house).

GLI INCONTRI - Dopo una presentazione generale a febbraio, che ha visto la partecipazione di Paolo Catti, esperto di digitalizzazione, già fondatore di un gruppo di studio in materia presso il Politecnico di Milano, nel corso del mese di marzo ha avuto luogo un ciclo di incontri rivolto ai funzionari e ai dipendenti delle Stazioni appaltanti, cui è seguito il percorso dedicato specificatamente agli operatori economici, alle aziende ed alle cooperative, concluso in questi giorni.

BIS - I tre percorsi, al fine di agevolare la partecipazione sono stati replicati a Trieste, Gorizia, Tolmezzo, Udine e Pordenone ed è stata significativa la risposta sia da parte degli operatori pubblici che delle imprese, non solo in termini numerici ma anche di fattivo contributo alle riflessioni che tutto il processo di digitalizzazione comporta.

ALTRE DATE IN PROGRAMMA - Il progetto formativo su cui è impegnata la Centrale unica di committenza, con la collaborazione di Insiel, proseguirà nei prossimi mesi e, a tal riguardo, a breve verranno rese note ulteriori date di aggiornamento professionale e condivisione di esperienze.