25 giugno 2018
Aggiornato 21:00
Politica | Verso il 29 aprile

Martina: «Fvg merita rispetto, vergognoso che centrodestra utilizzi elezioni per regolare i conti»

Visita in regione del segretario nazionale del Pd a sostegno della candidatura di Sergio Bolzonello

Martina: «Fvg merita rispetto, vergognoso che centrodestra utili elezioni per regolare i conti» (© Pd)

UDINE - «Non c’è terra più strategica del Fvg per capire gli equilibri tra Vecchia e Nuova Europa. Questa regione merita rispetto: è vergognoso che ci siano leader del centrodestra che vengono qui pensando a Palazzo Chigi e non al destino del Fvg. Questa è la differenza tra noi e loro: noi non usiamo le elezioni regionale per regolare i conti romani». Lo ha detto a Trieste il segretario nazionale del Pd Maurizio Martina, durante la conferenza stampa nel gazebo in piazza della Borsa con il candidato presidente del centrosinistra Sergio Bolzonello, il segretario regionale del Pd Salvatore Spitaleri e provinciale Giancarlo Ressani.

Secondo Martina «guai se il futuro della regione fosse deciso in Padania. Questa non è terra di chiacchiere e slogan. C'è bisogno che domenica il Fvg voti per il Fvg e per il suo destino, non per altro. Chi viene qui pensando agli equilibri romani e non ai bisogni della comunità regionale manca profondamente di rispetto al Fvg. Questa regione ha una storia straordinaria e un grande futuro, e noi vogliamo parlare di questo: di futuro, di temi, di Europa. Per Sergio Bolzonello e per i nostri candidati non è una passeggiata, ma dobbiamo giocare la partita fino all’ultimo, perché il Fvg ha bisogno di persone qualificate con capacità amministrativa. Andiamo a parlare con le persone e a bussare alle porte e il risultato arriverà, e dirà tante cose». Secondo Sergio Bolzonello «il Fvg è la più bella terra d’Italia e il luogo dove si può vivere bene, fare buona industria, avere sanità e welfare di alto livello. Il Fvg aveva perso 2mila posti di lavoro e un milione di turisti: oggi ha 11mila posti in più e 1,2 milioni di presenze turistiche. Dopo questi cinque anni al governo della regione abbiamo dato al Fvg tutti gli indicatori positivi. La differenza tra noi e il centrodestra è che loro predicano paura e vogliono una regione che si chiude. Noi proponiamo risposte vere».

Giancarlo Ressani ha ringraziato Maurizio Marina per la sua presenza in Fvg e Salvatore Spitaleri ha detto che «Fedriga e Salvini utilizzano il Fvg per piccole guerre di campo. Noi, invece, con il segretario Martina vogliamo ridare centralina alla nostra regione. Il centrosinistra vuole giocare la partita fino in fondo». L’appuntamento al gazebo a Trieste, dove Martina è stato accolto dai militanti, è stato preceduto da un incontro con i ricercatori e i vertici di Area Science Park e dell’Icgeb, a Padriciano, a Trieste. La giornata del segretario nazionale in Fvg è poi proseguita con un confronto con il mondo dell’agricoltura all’agriturismo Bosco Isonzo a Fiumicello, dove Martina ha anche reso omaggio in forma privata alla tomba di Giulio Regeni. Chiusura con un incontro pubblico con i militanti e i candidati del Pd in Fvg nel Teatro comunale di Gradisca (Gorizia).