20 agosto 2018
Aggiornato 07:00

Udine e Trieste insieme: nasce Confartigianato Servizi Fvg

200 dipendenti e 4.000 imprese in portafoglio, con un volume d’affari di oltre 11 milioni di euro
Udine e Trieste insieme: nasce Confartigianato Servizi Fvg
Udine e Trieste insieme: nasce Confartigianato Servizi Fvg (Confartigianato)

TRIESTE - Confartigianato Udine e Confartigianato Trieste mettono insieme le forze per i servizi alle imprese confluendo sotto lo stesso cappello societario di 'Confartigianato Servizi Friuli Venezia Giulia'. Formalmente costituita, la Srl andrà a regime dal punto di vista operativo da gennaio 2019, ma i primi passi sono già stati compiuti. A partire dall’elezione del nuovo board: composto da 12 amministratori, equamente divisi tra Udine e Trieste, che ha eletto il leader friulano Graziano Tilatti alla presidenza, affidando al numero uno dell’associazione giuliana, Dario Bruni, il ruolo di vice. Alla direzione sono stati chiamati Sandro Caporale ed Enrico Eva, in due a garanzia del periodo di transizione, stimato in circa un anno. Saranno affiancati da Maurizio Pastorello come vicedirettore.

Il passo è di quelli importanti. Avvia infatti il percorso di regionalizzazione delle società di servizi in un’ottica di efficientamento, per avere una struttura ancor più capillare e al passo con i nuovi adempimenti che burocrazia e digitalizzazione richiedono. Grazie alla riorganizzazione interna sarà possibile far evolvere anche il personale da destinare a servizi innovativi. La società conterà complessivamente su circa 200 dipendenti e produrrà un volume d’affari di oltre 11 milioni di euro, frutto dei servizi erogati a favore delle 4.000 imprese già in portafoglio. Aziende che beneficiano di vari tipi di supporti. Dalla contabilità alle paghe, dalla formazione ai servizi per la sicurezza e l’ambiente, dall’elaborazione e gestione delle pratiche di contributo ai servizi fiscali, anche per le persone. Tutto questo grazie alle numerose sedi attive sui due territori: 24 in tutto tra cui Cervignano, Cividale del Friuli, Codroipo, Gemona del Friuli, Latisana, Palmanova, San Daniele del Friuli, San Giorgio di Nogaro, Tarcento, Tolmezzo, Udine, Manzano, Trieste e Muggia sono quelle che oggi realizzano i volumi maggiori. 

Bruni e Tilatti, presidenti delle Confartigianato provinciali, salutano con favore l’operazione che promette un nuovo salto di qualità ai servizi erogati dalle associazioni. «Uniamo le forze per realizzare tutte le forme di sinergia possibile, convinti - afferma il presidente della società Graziano Tilatti - che in questo modo potremo garantire alle imprese servizi migliori. Grazie alle economie di scala e alle nuove competenze che il mercato richiede». Due per tutte fra le più recenti: la fatturazione elettronica e la privacy. In generale: la digitalizzazione. «Vogliamo continuare ad essere considerati come angeli custodi per le imprese e siamo convinti che con una società di servizi più spallata questo ruolo non potrà che essere rafforzato, garantendo il meglio alle aziende che già si sono affidate alle nostre cure, e a quelle che, attratte dalla ricca gamma di servizi che saremo in grado di offrire, decideranno di rivolgersi a noi».