24 settembre 2018
Aggiornato 02:30

Pluripregiudicato ruba capi d'abbigliamento al Coin: preso dai carabinieri

Il cittadino romeno di 28 anni è stato fermato dagli uomini dell'Arma in flagranza di reato
Pluripregiudicato ruba capi d'abbigliamento al Coin: preso dai carabinieri
Pluripregiudicato ruba capi d'abbigliamento al Coin: preso dai carabinieri (Diario di Trieste)

TRIESTE – Pluripregiudicato, con divieto di dimora nella provincia di Trieste, arrestato in flagranza di reato a Trieste, era ‘impegnato’ a rubare capi di abbigliamento in un esercizio commerciale della città.

NEL POMERIGGIO DI LUNEDÌ 7 MAGGIO, durante le attività di controllo del territorio disposte dai carabinieri di Trieste – via Hermet per contrastare i reati contro il patrimonio, i militari del Nucleo Operativo hanno arrestato in flagranza, per furto aggravato, R.S., queste le iniziali del cittadino romeno di 28 anni, pluripregiudicato.

GLI UOMINI DELL’ARMA hanno ricevuto una segnalazione: una persona, presumibilmente straniera, con fare sospetto, si stava aggirando nel reparto ‘uomo’ del punto vendita Coin di Corso Italia. Il 28enne, fingendosi un normale cliente, era stato notato entrare, con alcuni capi di abbigliamento, all’interno del camerino, per poi uscirne pochi minuti dopo, lasciando velocemente il punto vendita e allontanandosi per le vie del centro cittadino.

I CARABINIERI l’hanno quindi seguito e successivamente bloccato sulle rive dove, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di due camicie e una maglietta di marca, asportate poco prima proprio dagli scaffali della Coin e dalle quali aveva tolto i dispositivi antitaccheggio, danneggiando tutt’e tre i capi.

IL GIOVANE, a seguito di ulteriori accertamenti, è risultato tra l’altro destinatario della misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Trieste, emessa dalla locale autorità giudiziaria a conclusione di indagini condotte, nel 2016, sempre dai militari del nucleo operativo della compagnia di via Hermet. Al termine degli adempimenti previsti i carabinieri hanno dichiarato lo straniero in stato di arresto per il reato di furto aggravato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’hanno accompagnato alla casa circondariale di Trieste.