15 dicembre 2018
Aggiornato 09:30

Il Merletto. Prospettive professionali e produttive

Nell'ambito del 6° Concorso Internazionale 'Il Merletto a Gorizia' venerdì 1°giugno alle 9 presso l'Aula Magna del Polo Universitario. Alle 13 le premiazioni del concorso internazionale
Il Merletto. Prospettive professionali e produttive
Il Merletto. Prospettive professionali e produttive (Web)

GORIZIA - Tradizione, innovazione e futuro sono strettamente intrecciati nel tema del convegno che la Fondazione Scuola Merletti di Gorizia proporrà venerdì 1 giugno. 'Il merletto. Prospettive professionali e produttive' è il titolo dell’appuntamento, che sarà ospitato, alle 9, nell’aula magna del Polo universitario di via Alviano, a Gorizia. Il convegno sarà l’occasione per fare il punto su vari aspetti legati alla lavorazione artistica dei merletti, con un occhio alle prospettive oggi aperte da questa attività. «Intendiamo - spiega il presidente della Fondazione Scuola Merletti, avvocato Carlo del Torre - fornire spunti di riflessione sull’idea che l’alto artigianato dei merletti possa oggi diventare un’attività professionale. Per questo abbiamo invitato relatori prestigiosi, anche dall’estero, che ci porteranno le loro esperienze». Sarà proprio il presidente Del Torre ad aprire i lavori del convegno, assieme alla direttrice, Miriam Mauri. Interverranno anche Elena Svanisca dell’Ufficio progetti Enfap Fvg, la direttrice del Servizio musei e archivi storici di Gorizia, Raffaella Sgubin, la presidente del Comitato per la Promozione del Merletto di Cantù, Renata Casartelli, la merlettaia, collezionista e studiosa Alessandra Caputo, che parlerà dell’esperienza del sito www.merlettoitaliano.it, la presidente della Higher School of folk arts Academy di San Pietroburgo, Valentina Maksimovich, e la creatrice e presidente dell’Hotel de la Dentelle di Brioude in Francia, Odette Arpin. Il convegno è organizzato dalla Fondazione Scuola Merletti di Gorizia con la collaborazione dei Musei Provinciali di Borgo Castello di Gorizia e del Polo universitario di Gorizia dell’Università di Trieste.

PREMIAZIONI E MOSTRA - Seguirà, alle 13, sempre nell’aula magna del Polo universitario, la premiazione del sesto concorso internazionale 'Il merletto a Gorizia' per la realizzazione di un’opera eseguita in merletto a fuselli. Il tema dell’edizione 2018 dell’iniziativa, promossa con cadenza biennale, è 'Punti e contrappunti' per gli adulti, mentre per la sezione ragazzi il tema scelto è 'Musica e merletto'.
A corredo del convegno sarà allestita, ai Musei provinciali di Borgo Castello, l’esposizione dei merletti, che sarà inaugurata venerdì 1 giugno, alle 17. Potranno essere ammirate le opere partecipanti al concorso e alcune realizzazioni delle allieve della Fondazione Scuola Merletti di Gorizia, oltre a prestigiosi pezzi provenienti da Francia, Repubblica Ceca e Russia. Saranno esposte opere provenienti dall’Hotel de la Dentelle di Brioude, con esempi tipici del merletto Cluny, quelle realizzate dall’artista ceca Iva Proskova e dai suoi allievi e gli abiti in merletto messi a punto dagli allievi della Higher School of folk arts Academy di San Pietroburgo. L’esposizione sarà visitabile fino a domenica 10 giugno, da martedì a domenica, dalle 9 alle 19.