18 agosto 2018
Aggiornato 21:30

Sport e turismo, tutti fluo per la corsa notturna Bluenergy Electric

I cinque chilometri passeranno lungo un percorso illuminato da luci fluorescenti e dagli stessi partecipanti dotati di gadget luminosi. L'assessore Roberti pensa sia possibile trasformare la manifestazione in itinerante: "per questa prima edizione sono attesi 10 mila partecipanti, il 20% dall'estero"
Conferenza stampa per la presentazione della Bluenergy Electric Run
Conferenza stampa per la presentazione della Bluenergy Electric Run (Regione Friuli-Venezia Giulia)

TRIESTE - «Primo obiettivo della collaborazione tra Regione e Comuni nell'organizzazione di grandi eventi è quello di portare un indotto economico al territorio e far conoscere il Friuli Venezia Giulia al più vasto pubblico possibile».

BLUENERGY ELECTRIC RUN - Così l'assessore regionale alle Autonomie locali e sicurezza, Pierpaolo Roberti, ha delineato la cornice entro cui si colloca la Bluenergy Electric Run, la gara di corsa non competitiva in notturna che si svolgerà a Trieste sabato 16 giugno. L'evento, che ha la partecipazione ed il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e di PromoTurismoFvg, è stato presentato oggi nella sede della Regione a Udine, alla presenza anche del neo eletto vicepresidente del Consiglio regionale, Stefano Mazzolini, del responsabile marketing di Bluenergy Group, Stefano Luperto, e di Simone Bortolotti e Matteo Bassi, rispettivamente presidente e direttore generale di Vega Events.

CONOSCERE LA REGIONE - Roberti, che da vice sindaco del Comune di Trieste aveva tenuto a battesimo l'organizzazione dell'evento ed oggi, in veste di assessore regionale, ne ha condiviso la presentazione, ha evidenziato come «la formula della manifestazione potrebbe diventare itinerante in tutta la regione, con una forte ricaduta sulle presenze dal momento che, già per questa prima edizione, sono attesi 10 mila partecipanti di cui il 20 per cento provenienti dall'estero e il 35 per cento dal Nord Italia». Per Mazzolini «abbiamo necessità di sostenere tutte le iniziative musicali, culturali e gli eventi che facciano conoscere il nostro territorio e che consolidino la presenza di imprese in Friuli Venezia Giulia, oltre a sostenere più fortemente la promozione congiunta tra mare e montagna».

ORGANIZZAZIONE - I cinque chilometri si snoderanno lungo viale Miramare, Porto Vecchio fino a Piazza dell'Unità d'Italia, lungo un percorso che sarà illuminato da luci fluorescenti e dagli stessi partecipanti dotati di gadget luminosi. Grazie a un'intesa con Federalberghi, l'evento sarà affiancato da pacchetti che comprendono visite guidate ed eventi collaterali. La direzione regionale di Trenitalia garantirà inoltre due corse extra da e verso Udine all'inizio e al termine della manifestazione.