23 ottobre 2018
Aggiornato 15:30

Commercio internazionale, la Cina è pronta a investire in Friuli

Lo ha detto il vicepresidente del Ccpit, Zhang Wei all'assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, nel corso di una visita in regione. La volontà è di investire in progetti mirati nei settori delle infrastrutture, della mobilità, degli immobili senza però precludere altri ambiti
Assessore alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini
Assessore alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini (Regione Friuli-Venezia Giulia)

TRIESTE - Il forte interesse ad accrescere la collaborazione economica e commerciale con il Friuli Venezia Giulia è stato espresso ieri all'assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, nel corso di una visita in regione, dal vicepresidente del China council for the promotion of international trade (Consiglio cinese per la promozione del commercio internazionale) Zhang Wei.

VOLONTA' DI INVESTIRE - Da parte del Ccpit, la cui delegazione era accompagnata dal presidente del Council cinese in Italia Zhang Gang, è stata manifestata la volontà di investire in progetti mirati nei settori delle infrastrutture, della mobilità, degli immobili con particolare riferimento a strutture turistiche, senza preclusione verso altri ambiti in cui potrebbero svilupparsi progetti di interesse comune.

INVITO IN CINA - Bini ha ricevuto gli ospiti cinesi a Grado, dopo una mattinata di incontri e sopralluoghi all'interno del Porto di Trieste. L'assessore regionale ha illustrato con particolare dettaglio alla delegazione i punti di forza del sistema infrastrutturale, produttivo, della formazione, della ricerca e dell'innovazione del Friuli Venezia Giulia, insistendo anche sulla valenza turistica del nostro «piccolo compendio dell'Universo». Le sollecitazioni di Bini, incluso l'impegno a stimolare la crescita del flusso turistico cinese verso il Friuli Venezia Giulia, sono state raccolte con grande favore da Zhang Wei, che ha invitato a sua volta l'assessore regionale a recarsi in Cina. 

INCLUSIONE DELLA REGIONE - Una missione regionale nella Repubblica popolare è funzionale ad attivare seminari ad hoc Cina-Friuli Venezia Giulia su singoli progetti e a definire la partecipazione del Friuli Venezia Giulia ad alcune rilevanti fiere internazionali di settore che si terranno nei prossimi mesi autunnali in Cina, dalla Fiera sulle importazioni internazionali di Shangai, a quella sull'urbanizzazione e smart City a Zhuzhou e agli investimenti internazionali a Guangxi.

RIFIUTI URBANI - Particolare attenzione è stata espressa, infine, da parte cinese per le tecnologie sulla produzione di energia dai rifiuti urbani proposte dal sistema produttivo regionale durante l'Expo in Kazakhstan.