15 dicembre 2018
Aggiornato 11:00

A Gorizia, il convegno sulle prospettive del merletto

Si parlerà degli strumenti per la valorizzazione delle professionalità e dei prodotti della lavorazione artistica
A Gorizia, il convegno sulle prospettive del merletto
A Gorizia, il convegno sulle prospettive del merletto (Fondazione Scuola Merletti di Gorizia)

GORIZIA – 'Il merletto. Prospettive professionali e produttive' è il titolo del convegno che la Fondazione Scuola Merletti di Gorizia proporrà venerdì 1 giugno, alle 9, nell’aula magna del Polo universitario di via Alviano a Gorizia. L’iniziativa è promossa con la collaborazione dei Musei Provinciali di Borgo Castello di Gorizia e del Polo universitario di Gorizia dell’Università di Trieste.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO - I lavori saranno aperti dal presidente del sodalizio promotore, Carlo del Torre, e dalla direttrice del sodalizio stesso, Miriam Mauri. Prenderanno poi la parola prestigiosi esperti: Elena Slanisca dell’Ufficio progetti Enfap Fvg parlerà degli strumenti per la valorizzazione delle professionalità e dei prodotti della lavorazione artistica del merletto, la direttrice del Servizio musei e archivi storici di Gorizia Raffaella Sgubin si soffermerà sui merletti in museo, la presidente del Comitato per la Promozione del Merletto di Cantù Renata Casartelli illustrerà il progetto 'Work in progress' che abbina il design ai merletti. Alle 11, dopo il coffee break, la merlettaia, collezionista e studiosa Alessandra Caputo parlerà dell’esperienza del sito www.merlettoitaliano.it, la presidente della Higher School of folk arts Academy di San Pietroburgo Valentina Maksimovich del merletto russo, infine la creatrice e presidente dell’Hotel de la Dentelle di Brioude in Francia Odette Arpin dell’avventura della policromia nella realtà da lei presieduta.