25 settembre 2018
Aggiornato 03:00

‘Oltre il 90°’: ultima visita guidata a palazzo Gopcevich

Paesaggi umani e urbani divengono immagini che, catturate dall'apparecchio fotografico, si trasformano in istantanea e instancabile narrazione della contemporaneità
‘Oltre il 90°’: ultima visita guidata a palazzo Gopcevich
‘Oltre il 90°’: ultima visita guidata a palazzo Gopcevich (Comune di Trieste)

TRIESTE - Mercoledì 13 giugno, alle 17, nella sala Selva di palazzo Gopcevich, in via Rossini 4 a Trieste, sarà effettuata l'ultima visita guidata gratuita alla mostra fotografica ‘Oltre il 90°. La Triestina e Trieste nello sguardo dei fotografi della Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte’. Curata da Claudia Colecchia, responsabile della Fototeca e della Biblioteca dei Civici Musei di Storia e Arte del Comune di Trieste, la mostra offre un interessante percorso narrativo, costituito da immagini degli anni Cinquanta e Sessanta di Trieste e della sua squadra, fissate dagli obiettivi dei fotografi dell’epoca, come Ugo Borsatti, Adriano de Rota, l’agenzia Giornalfoto, Mario Magajna, Alfonso Mottola e lo Studio Pozzar.

L'INDAGINE FOTOGRAFICA è testimone degli eventi sportivi con personaggi come Enrico Radio, Francesco Petagna, Memo Trevisan e di quelli di cronaca, delle trasformazioni economico sociali e delle abitudini. Il racconto propone i momenti pubblici con il sindaco Bartoli a Trieste e in America, il mondo del lavoro con l'album delle Attività della divisione lavori in economia che narra la ricostruzione postbellica, la vita privata di calciatori, allenatori e cantanti con gli scatti inediti di Nereo Rocco in macelleria mentre il tempo libero è dedicato non solo al tifo alabardato, evento domenicale per eccellenza, ma anche al cinema, alla musica e all'ippica. Paesaggi umani e urbani divengono immagini che, catturate dall'apparecchio fotografico, si trasformano in istantanea e instancabile narrazione della contemporaneità, delle sue relazioni e continue mutazioni. Aperta liberamente al pubblico tutti giorni da martedì a domenica (chiuso il lunedì) la rassegna espositiva sarà visitabile fino a domenica 17 giugno, con orario 10-18.