21 ottobre 2019
Aggiornato 05:00
Trieste

Oltre 200 volontari per il "Clean water", ass. Scoccimarro in primafila

All'operazione di pulizia dei fondali marini adiacenti al Molo Audace. L'assessore all'Ambiente ed energia, Fabio Scoccimarro: "Un messaggio importante per sensibilizzare le persone sul tema dell'educazione ambientale, coinvolgendo i più giovani partendo dalle scuole"
Rifiuti in plastica nei fondali marini
Rifiuti in plastica nei fondali marini Shutterstock

TRIESTE - «Questa iniziativa rappresenta un messaggio importante per sensibilizzare le persone sul tema dell'educazione ambientale, la quale deve partire soprattutto coinvolgendo i più giovani attraverso le scuole, con dei progetti didattici che, come Regione, abbiamo in programma di realizzare nel corso della legislatura».

PULIZIA DEI FONDALI - Lo ha detto l'assessore all'Ambiente ed energia, Fabio Scoccimarro, oggi a Trieste nel corso di "Clean water", l'operazione di pulizia dei fondali marini adiacenti al Molo Audace. Oltre duecento i volontari provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia, tra i quali lo stesso assessore che, indossata la muta da sub, ha contribuito a far riemergere tutta una serie di rifiuti, come bottiglie, bicchieri, transenne, segnali stradali e anche biciclette.

POCHI I RIFIUTI RECUPERATI - «E' stato molto interessante fare questa esperienza - ha sottolineato Scoccimarro -, anche in considerazione del fatto che ho avuto  la possibilità di lavorare  con un team costituito da persone entusiaste e competenti che amano il mare, lo sport e la cura per l'ambiente». Nello specifico l'assessore ha comunque rimarcato il fatto che, a parte qualche singolare eccezione e un numero di rifiuti dovuto in parte alle manifestazioni che impegnano le rive nel corso dell'anno, lo stato dei fondali non è risultato essere particolarmente compromesso.

CONTENITORE SCARRABILE PER IL RECUPERO - L'iniziativa odierna fa parte della tre giorni "Mare Nordest" arrivata alla sua settima edizione e promossa dall'associazione "Trieste sommersa diving». Fondamentale il supporto offerto da AcegasApsAmga, che per l'occasione ha posizionato un contenitore scarrabile in prossimità del Molo Audace al fine di agevolare il conferimento dei rifiuti rimossi dal fondale marino, i quali sono stati riposti in un contenitore speciale per essere poi avviati a recupero.

ALTRI PRESENTI - Tra i presenti all'evento anche il vicepresidente della Camera dei deputati, Ettore Rosato, e l'assessore all'Innovazione del Comune di Trieste, Serena Tonel.