19 novembre 2018
Aggiornato 08:30

Trieste: la polizia locale multa chi abbandona i rifiuti in strada

Un problema di decoro ambientale, ma anche igienico-sanitario, potenzialmente rischioso per la salute pubblica e per la sicurezza urbana
Trieste: la polizia locale multa chi abbandona i rifiuti in strada
Trieste: la polizia locale multa chi abbandona i rifiuti in strada (www.dronezine.it)

TRIESTE - La Polizia Locale monitora il territorio 365 giorni all'anno e risponde a problemi di natura diversissima: incidenti stradali, viabilità, controlli commerciali, edilizi, tributari, maltrattamenti di animali, decoro urbano e anche igiene urbana.

SORVEGLIANZA - Gli operatori cercano, infatti, di fornire il più possibile un servizio di sorveglianza sulla città a 360°, con passione e professionalità: in questa attività rientra anche il controllo dell'abbandono dei sacchi di rifiuti fuori dai cassonetti, in quanto il loro abbandono, oltre a rappresentare un problema di decoro ambientale, costituisce un problema igienico-sanitario di potenziale rischio per la salute pubblica e pericolo per la sicurezza urbana. In piazza Sant'Antonio sono stati segnalati più volte sacchi delle immondizie abbandonati fuori dai cassonetti, che poi venivano lacerati dai gabbiani provocando un imbrattamento delle zone vicine a discapito delle condizioni igieniche di tutta l'area.

L’UFFICIO MOBILE - Per questo motivo nelle ultime settimane gli operatori dell'Ufficio Mobile unitamente al Nucleo Interventi Speciali e al personale del Distretto di via Giulia hanno sorvegliato la zona, con appostamenti anche alle prime luci dell'alba e in abiti borghesi, al fine di sorprendere gli autori. Nel corso dei controlli sono state accertate nove violazioni: sette per aver abbandonato i sacchi dei rifiuti sul suolo pubblico e due violazioni a due uomini di nazionalità ungherese poiché dormivano nella piazza.