Eventi & Cultura | Dal 4 luglio

Presentata a Trieste 20^ edizione festival Nei Suoni dei Luoghi

Per la prima volta, infatti, come ha reso noto il direttore generale del Festival, Loris Celetto, Nei Suoni dei Luoghi e la rassegna Carniarmonie hanno predisposto un calendario unico delle manifestazioni, tradotto anche in sloveno in 4mila copie per la promozione nella vicina Repubblica

Presentata a Trieste 20^ edizione festival Nei Suoni dei Luoghi
Presentata a Trieste 20^ edizione festival Nei Suoni dei Luoghi (AdobeStock | rbr09-Dg062015)

TRIESTE - "Grazie anche a rassegne come Nei Suoni dei Luoghi la stagione 2018 in Friuli Venezia Giulia sarà importante dal punto di vista musicale, ma la prossima lo sarà ancora di più, grazie a un fil rouge unico che collegherà tutte le iniziative culturali». È quanto ha affermato l'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, intervenendo a Trieste nella sede della Regione di via Carducci alla presentazione della 20^ edizione di Nei Suoni dei Luoghi, il festival organizzato dall'associazione Progetto Musica che ha in calendario dal 4 al 29 dicembre 35 concerti proposti in 26 comuni del Friuli Venezia Giulia, cui si aggiungeranno Portogruaro (Veneto), Nova Gorica e Vipolze (Slovenia) e Cherso (Croazia). Gibelli ha elogiato la capacità degli organizzatori di valorizzare attraverso la musica anche località poco conosciute e di accostarsi all'idea di un lavoro in rete.

Per la prima volta, infatti, come ha reso noto il direttore generale del Festival, Loris Celetto, Nei Suoni dei Luoghi e la rassegna Carniarmonie hanno predisposto un calendario unico delle manifestazioni, tradotto anche in sloveno in 4mila copie per la promozione nella vicina Repubblica.  "Una coralità di lavoro che va sviluppata e un filone tematico annuale unico che, per l'anno prossimo, sarà il Rinascimento declinato in ogni forma, sono i presupposti per una più efficace attrazione degli sponsor, necessari per sostenere eventi culturali di grande livello", ha rilevato Gibelli. Proprio il filone tematico unificante sarà il criterio guida per assicurare le premialità maggiori nei bandi, in particolare per le rassegne». Al tempo stesso l'assessore ha assicurato che "sarà conservato il meccanismo del contributo diffuso che favorisce in particolare i piccoli comuni".

Nei Suoni dei Luoghi, che propone concerti di musica colta a ingresso libero sotto la direzione artistica del maestro Enrico Bronzi, aprirà i battenti il 4 luglio alle 21 nel giardino di Villa di Brandis di San Giovanni al Natisone con la Sweet Time Suite di Kenny Wheeler eseguita dalla Big Tartini Band. Il giorno successivo il pianista Giacomo Menegardi proporrà a Palazzo Ghersiach di Villesse un programma di musiche di Haydin, Mozart, Chopin, Liszt e Ravel. Tra gli altri appuntamenti si segnalano il 29 settembre a Latisana il violino di Stefan Milenkovich e il violoncello di Enrico Bronzi e i Concerti al buio proposti in collaborazione con l'Istituto Rittmeyer per i ciechi di Trieste.