23 settembre 2018
Aggiornato 18:00

Traffico animali tra Fvg e Carinzia: 500 controlli a valico Fernetti

La nostra regione è sia una sorta di transito, sia destinazione del traffico illegale di animali da compagnia proveniente dai paesi dell'Est Europa
Traffico animali tra Fvg e Carinzia: 500 controlli a valico Fernetti
Traffico animali tra Fvg e Carinzia: 500 controlli a valico Fernetti (G.G.)

TRIESTE - Seconda operazione di controllo congiunto, questa volta sul territorio italiano, presso il valico di Fernetti a Trieste, sulla direttiva di traffico in ingresso in Italia, tra Forze dell'Ordine italiane e austriache e Servizi di Sanità pubblica Veterinaria dei due paesi nell'ambito del progetto Interreg Italia Austria Bio-Crime.

Dopo l'azione della scorsa primavera sui valichi tenutasi la scorsa primavera ad Arnoldstein, lungo l'autostrada austriaca A2 in prossimità del confine italiano di Tarvisio, nel corso del più recente blocco stradale sono stati controllati più di 500 veicoli tra auto, furgoni e camion e sono state comminate numerose sanzioni e denunce relative anche al traffico illegale di animali. Il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia sono sia rotte di transito, sia Paesi di destinazione del traffico illegale di animali da compagnia proveniente dai paesi dell'Est Europa. L'obiettivo di questi controlli è quello di contrastare il traffico di animali da compagnia e di bloccare l'ingresso di malattie infettive trasmesse dagli animali (zoonosi) sul territorio delle due Regioni.

L'intervento a Fernetti è stato organizzato e coordinato di concerto con l'Ufficio Veterinario per gli adempimenti Comunitari del ministero della Salute e con la Polizia Stradale del Friuli Venezia Giulia. Vi hanno partecipato anche unità cinofile e personale della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale regionale del, dei Servizi di Sanità pubblica della Regione e del Land Carinzia, veterinari ufficiali dell'AsuiTs e personale del ministero delle Finanze austriaco.