17 novembre 2018
Aggiornato 09:00

Pizzimenti, 1,3 milioni di euro ai Comuni capoluogo e a Monfalcone

Serviranno per assumere personale a tempo determinato e lavori fascio binari Lisert
Pizzimenti, 1,3 milioni di euro ai Comuni capoluogo e a Monfalcone
Pizzimenti, 1,3 milioni di euro ai Comuni capoluogo e a Monfalcone (Regione Friuli Venezia Giulia)

PORDENONE - Con due interventi, del valore complessivo di 1,3 milioni di euro, la Regione trasferirà risorse finanziare sia ai Comuni capoluogo per la riqualificazione urbana e la sicurezza della città sia a quello di Monfalcone per la realizzazione di lavori all'interno della stazione ferroviaria. I provvedimenti, afferenti all'area di competenza dell'assessore alle Infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti, sono contenuti all'interno del disegno di legge di assestamento di bilancio per gli anni 2018-2020 che la giunta regionale ha approvato nel corso dell'ultima seduta.

Nello specifico, la Regione destinerà 800 mila euro - di cui 200 mila euro per il 2018 e 600 mila nel 2019 - per lavoro flessibile ai Comuni titolari di due misure di finanziamenti; il primo è quello afferente agli investimenti 'Agenda Urbana' a valere sul Por Fesr 2014-2010 mentre il secondo ha a che fare con il Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo.

In questo ambito l'Amministrazione regionale trasferirà le risorse per consentire l'assunzione di tre unità di personale con rapporto di lavoro a tempo determinato o altre forme di lavoro flessibile per ciascuno dei Comuni di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia. Inoltre la Regione assegnerà ai Comuni di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia una quota degli 'spazi' ancora disponibili destinati alle Uti per l'assunzione di personale con rapporto di lavoro a tempo determinato. Gli enti locali, in alternativa, possono ricorrere ad altre forme di lavoro flessibile per utilizzare le risorse e gli spazi assunzionali trasferiti. I Comuni dovranno presentare istanza alla Direzione Centrale delle Infrastrutture della Regione entro 30 giorni dalla entrata in vigore della legge.

Per quanto riguarda invece il secondo intervento, la norma propone lo stanziamento di 500 mila euro - di cui 150 mila per il 2018 e 350 mila per il 2019 - per progettare e realizzare l'ampliamento della capacità dei binari di presa e consegna del fascio Lisert, presenti all'interno della Stazione ferroviaria di Monfalcone. L'obiettivo è quello di rendere maggiormente funzionale il raccordo ferroviario al servizio del porto di Monfalcone e del sistema produttivo afferente alle aree portuali.