18 settembre 2018
Aggiornato 19:30

Imprese, Fedriga: «Wartsila č un modello d'innovazione per il Fvg»

Il governatore ha espresso soddisfazione per gli investimenti effettuati nell'area triestina con progetti a lungo termine
Imprese, Fedriga: «Wartsila č un modello d'innovazione per il Fvg»
Imprese, Fedriga: «Wartsila č un modello d'innovazione per il Fvg» (Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «Quello che viene sviluppato da Wartsila è un modello d'innovazione che potrebbe essere reso sistemico in tutto il Friuli Venezia Giulia con ricadute positive per il tessuto produttivo e sociale». Questo il commento del governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, al termine della visita allo stabilimento produttivo di Wartsila Italia situato a Bagnoli della Rosandra, a ridosso dell'area industriale di Trieste, durante la quale ha incontrato e si è confrontato con il presidente e amministratore delegato di Wartsila, Guido Barbazza, e i vertici dell'azienda.

In merito alle iniziative avviate dall'impresa nella progettazione e realizzazione di sistemi gestionali basati su tecnologie di facile reperimento anche per realtà produttive di piccole dimensioni e software open source sviluppati in collaborazione con altre aziende, Fedriga ha spiegato che «il progetto di Wartsila denominato 'opificio digitale' ha grandi potenzialità e quindi credo che potrebbe essere ripreso e ampliato, anche per evidenziare al governo l'importanza degli investimenti nell'innovazione in ambito produttivo, che si concretizzano nell'aumento di competitività delle nostre imprese a livello internazionale e in nuove opportunità occupazionali per i cittadini».

Rimarcando le partnership e le collaborazioni attuate da Wartsila sia con le realtà del panorama scientifico e formativo, sia con quelle collegate al mondo produttivo, come l'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale, il governatore ha evidenziato che «per quest'azienda il radicamento in Friuli Venezia Giulia rappresenta un valore aggiunto e quindi non possiamo che essere soddisfatti degli investimenti effettuati nell'area triestina con progetti a lungo termine, i quali generano crescita e occupazione per il territorio».