24 ottobre 2018
Aggiornato 00:30

Sarà potenziato il servizio di trasporto pubblico lungo la strada costiera

Il costo del biglietto varierà da 1,25 a 2,75 euro per corsa
Sarà potenziato il servizio di trasporto pubblico lungo la strada costiera
Sarà potenziato il servizio di trasporto pubblico lungo la strada costiera (Comune Ts)

TRIESTE - Già a partire da domenica 22 luglio sarà potenziato e migliorato il servizio delle linee bus E21 e E51 che operano lungo la Strada Costiera, venendo così ulteriormente incontro a tutti coloro che intendono utilizzare il servizio pubblico per raggiungere le più caratteristiche e suggestive zone balneari della Costiera. La conferma è stata data giovedì 19 luglio nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del Comune di Trieste, alla quale sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Polizia locale Paolo Polidori, la presidente dell'APT Gorizia Sara Cumar e per il Comune di Duino Aurisina l'assessore alle Finanze Valentina Banco e al Turismo e Viabilità Massimo Romita.

Ricordando l'origine della vicenda - che aveva visto il Prefetto su incipit della Procura della Repubblica richiamare al rispetto del Codice della Strada e di conseguenza a non tollerare più le soste di automobili lungo la Costiera che possono configurare anche l'ipotesi di omicidio stradale - il vicesindaco Paolo Polidori ha messo in evidenza il puntale impegno messo in atto parallelamente dai Comuni di Trieste e Duino Aurisina per fare fronte alla situazione. Da qui l'illustrazione del rinnovato intensificato servizio di collegamento bus messo a punto dall'APT Gorizia lungo la Costiera, con una maggiore frequenza festiva e con la possibilità di arrivare ad aggiungere tre fermate in più per servire meglio le località balneari nella direttrice Trieste-Sistiana. Il costo del biglietto varierà da 1,25 a 2,75 euro per corsa, mentre l'abbonamento per quindici giorni (ridotto del 20% per chi già possiede quello della Trieste Trasporti) sarà di 22,20 euro.

Il vicesindaco Polidori non ha mancato di mettere in luce le inadempienze e i ritardi di Fvg Strade (soprattutto per quando riguardala predisposizione lungo la Costiera di possibili adeguati stalli di sosta per automobili e moto) ha confermato di essere in contatto con l'assessore regionale Pizzimenti e che a breve  è in programma uno specifica riunione con Fvg Strade per velocizzare e risolvere la questione.
Con il nuovo parcheggio di Barcola da oltre 500 posti auto in fase di realizzazione -ha spiegato Paolo Polidori- già dalla prossima stagione estiva  si potrebbe ipotizzare anche un apposito servizio di bus navetta, in grado di collegare al meglio lo stesso con gli stabilimenti balneari. «In prospettiva - ha concluso Polidori? - la Costiera, che è una delle strade più belle d'Italia se non del mondo,  deve essere ancor più essere valorizzata come strada turistica, magari riducendo i limiti di velocità e la carreggiata, e trovando anche così lo spazio per una pista ciclabile, che può diventare un ulteriore valore aggiunto»