17 dicembre 2018
Aggiornato 01:00

Villa Cosulich potrà essere ristrutturata

La conferma è arrivata dall'assessore Giorgi su sollecitazione del Movimento 5 Stelle
Villa Cosulich potrà essere ristrutturata
Villa Cosulich potrà essere ristrutturata (Tripadvisor)

TRIESTE - Villa Cosulich, assieme ad altre proprietà del Comune di Trieste, potrà essere ristrutturata grazie a un finanziamento statale. Alla domanda di attualità presentata dal Movimento 5 Stelle sul destino di Villa Cosulich che sembrava ormai segnato verso la vendita a privati, l'assessore Lorenzo Giorgi ha annunciato di aver ricevuto una lettera dalla Sovrintendenza che conferma il finanziamento statale per la ristrutturazione.

La consigliera comunale M5S, Cristina Bertoni, che ha presentato la domanda, ricostruisce la vicenda. «A ottobre 2017 una delibera regionale dispone la cessazione del vincolo di utilizzo per finalità collettive per la sola villa Cosulich. A stretto giro il Comune include la villa nel piano alienazioni Il percorso verso la vendita sembrava inesorabile nonostante la volontà dei cittadini del rione di Gretta che nel 2010 avevano sottoscritto un appello, rivolto al sindaco, affinché il parco di Villa Cosulich non diventasse edificabile come previsto da una variante del Prgc poi non approvata». "Il rione necessita di uno spazio sociale per rispondere alle numerose esigenze dei residenti del comprensorio Ater - incalza la presidente della terza circoscrizione Laura Lisi -. Si tratta di un migliaio di residenti in gran parte mono familiari con problemi sociali e di salute: vecchiaia, povertà, depressione, solitudine, alcool e la nuova droga: le slot machine. Quindi oltre al parco servirebbero degli spazi comuni per organizzare attività volte a favorire il recupero delle persone con queste difficoltà».

La domanda di attualità presentata dal Movimento 5 Stelle prendeva spunto proprio da una segnalazione che ricordava tale petizione, rimarcando come il parco di villa Cosulich è «l'unica area verde del rione di Gretta con giochi per bambini, vialetti per passeggiare e panchine per riposare all'ombra dei magnifici alberi centenari», ma sembrava che il Comune volesse comunque procedere all'alienazione. La storia sembra volgere al lieto fine poiché l'assessore Giorgi in risposta alla domanda conferma di aver ricevuto una missiva della Sovraintendenza che conferma il finanziamento per la ristrutturazione di vari beni tra cui anche Villa Cosulich. Il M5S auspica che davvero questa vicenda si concluda nel migliore dei modi per i cittadini.