19 dicembre 2018
Aggiornato 08:30

Metti una sera... alla Terrazza del Revoltella

I giovedì e venerdì sera d'estate a Trieste hanno un nome e un cognome
Metti una sera... alla Terrazza del Revoltella
Metti una sera... alla Terrazza del Revoltella (Revoltella)

TRIESTE - I giovedì e venerdì sera d'estate a Trieste hanno un nome e un cognome: si chiamano Terrazza Revoltella, la storica terrazza all'ultimo piano dell'omonimo museo situato in via Diaz, da questa stagione animata dallo staff del prestigioso Caffè Torinese con un team giovane che punta all'eccellenza e propone prodotti e preparazioni di assoluta qualità. 

Dj Wandervogel aka Roberto Ljsiak mi racconta che le serate di giovedì sono sotto la sua direzione artistica, il che è una garanzia (aggiungo io): "Ho voluto dare un'impostazione artistica ben precisa a questo appuntamento, si tratta della location più prestigiosa di Trieste e la musica che accompagna gli aperitivi non può che essere altrettanto raffinata, musica con l'anima, selezionata da dj con l'anima, utilizzando un supporto in grado di trasmettere queste sensazione come solo il vinile può fare. I sapori, i profumi che si sentiranno nei giovedì in terrazza hanno a che fare con il jazz, con la disco, con l' house più raffinata, spesso contaminata da suoni che provengono da dove il ritmo nasce, ovvero Africa ed i Caraibi".

Infatti la line-up vanta nomi che rappresentano il meglio della scena: da Andrea Gemolotto, leggendario dj-producer udinese, protagonista della stagione d'oro del clubbing con la magica triade che suonerà il 2 agosto (save the date!), Lego Edit, produttore romagnolo famoso per i suoi rmx funky e afrobeat ; spazio anche ad un interessantisimo b2b fra due personaggi misteriosi - Jupiter Dimitri from Pieris, pseudonimi sotto i quali si nascondono dj molto conosciuti che per l'occasione presenteranno un set anomalo e fuori dagli schemi. 

"Avremo poi Gledd, talentuoso produttore pordenonese con diverse uscite sulle etichette cult della scena disco, Marco Ciol e Claudio Bortolato, l'anime della crew che porta avanti l'interessantissimo progetto Modular di Fontanafredda" prosegue Roberto. Tutti gli eventi saranno accompagnati di volta in volta da degustazioni di prodotti tipici. Da tener presente una precisazione molto importante: la terrazza ha una capienza limitata quindi la direzione suggerisce caldamente la prenotazione, altrimenti potrebbe capitare di dover attendere un po' per entrare. La terrazza rimarrà aperta sinché il meteo lo consentirà con l'ambizione di arrivare sino alla Barcolana. Prossimi appuntamenti: giovedì 26 con dj Wandervogel e venerdì 27 col la techno di Nikol Niven.

Info: Facebook