18 agosto 2018
Aggiornato 21:30

La Federazione dei medici del Fvg: sui vaccini un errore imperdonabile del Governo

"E' evidente il rischio che corrono i bambini più deboli nel momento in cui vivono in una comunità la cui copertura vaccinale è ai limiti di guardia o, addirittura, al di sotto di essi"
La Federazione dei medici del Fvg: sui vaccini un errore imperdonabile del Governo
La Federazione dei medici del Fvg: sui vaccini un errore imperdonabile del Governo (Adobe Stock)

FVG - La Federazione regionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri del Friuli Venezia Giulia "è assolutamente contraria alla proroga dell'obbligo di vaccinazione e metterà in atto tutte le azioni di informazione alla cittadinanza che riterrà utili per far comprendere meglio i vantaggi scientificamente dimostrati della vaccinazione e contrastare il fenomeno deviante e deviato delle fake news sul tema». Così in una nota i medici del Fvg, contrari alla proroga dell'obbligo di presentare i certificati di vaccinazione per l'iscrizione a scuola, definendolo "un imperdonabile errore della politica governativa".

IL TEMA - "Al di là di valutazioni strettamente politiche che non competono alla Federazione", prosegue la nota, "non si può ritenere corretto l'atteggiamento del governo sul tema dei vaccini, né tanto meno rispettoso delle indicazioni della comunità scientifica", anche quando "è evidente il rischio che corrono i bambini più deboli nel momento in cui vivono in una comunità la cui copertura vaccinale è ai limiti di guardia o, addirittura, al di sotto di essi». "Un dietrofront rispetto alla Legge Lorenzin che lascia la comunità medica basita - concludono i medici del Fvg - e, soprattutto, fortemente preoccupata poiché è scientificamente dimostrata l'efficacia vaccinale nel controllo di pericolose malattie infettive, così come è altrettanto dimostrata scientificamente l'insussistenza di collegamenti tra i vaccini e l'insorgenza di alcune patologie".