24 settembre 2018
Aggiornato 13:30

Borse lavoro per i residenti in Fvg da almeno 5 anni con i fondi tolti all'accoglienza

171mila euro a Trieste recuperati da ex fondi richiedenti asilo Trieste
Borse lavoro per i residenti in Fvg da almeno 5 anni con i fondi tolti all'accoglienza
Borse lavoro per i residenti in Fvg da almeno 5 anni con i fondi tolti all'accoglienza (RFvg)

TRIESTE - «Cambia il passo di questa Regione anche attraverso la ridestinazione di fondi, rivolti agli enti locali, da progetti per richiedenti asilo a reali necessità per i residenti sul territorio da almeno 5 anni». Lo annuncia l'assessore alle Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, evidenziando uno dei primi provvedimenti in tal senso, ovvero il finanziamento di 171.306,21 euro al Comune di Trieste che, in origine, era destinato a progetti per richiedenti asilo e ora, dopo precisa verifica con l'amministrazione giuliana, verrà utilizzato per borse lavoro a favore di residenti sul territorio regionale da almeno un lustro.

«È un segnale importante - evidenzia l'assessore - che va in un'ottica di razionalizzazione delle risorse che devono sostenere e favorire le comunità locali. Nel programma immigrazione 2017, infatti, c'era un capitolo che riservava 400mila euro ai 4 Comuni capoluogo per progetti macro inerenti i richiedenti asilo che sarebbero dovuti essere conclusi entro lo scorso giugno e, invece, all'atto del nostro insediamento nemmeno erano iniziati».

«Il Comune di Trieste - aggiunge Roberti - ha chiesto una proroga che, in accordo con l'assessore a Servizi e politiche sociali, Carlo Grilli, abbiamo vincolato all'utilizzo attualmente previsto e così - conclude - siamo pronti a fare anche con Udine, Pordenone e Gorizia per gli oltre 200 mila euro rimanenti».