25 settembre 2018
Aggiornato 19:00

Trieste, barca senza controllo si schianta sulla costa

L'uomo che era a bordo, ustionato, si è lanciato prima dell'impatto. Paura tra i bagnanti
Trieste, barca senza controllo si schianta sulla costa
Trieste, barca senza controllo si schianta sulla costa (Fb (Vione))

TRIESTE - Come nei film d'azione, l'uomo, ustionato, si è lanciato in mare ma la pilotina in fiamme aveva azionato il comando di marcia per cui ha proceduto a velocità nelle acque del golfo di Trieste sfiorando altre barche, passando non distante dalle spiaggette della zona, per andare a schiantarsi contro la costa dopo aver compiuto un ampio cerchio, tra il fuggi fuggi generale. E' accaduto poco prima delle 16 di sabato 18 agosto ai 'Filtri' di Aurisina, una località appena fuori Trieste.

L'uomo, unico occupante dell'imbarcazione, è stato portato all'ospedale di Cattinara da una ambulanza intervenuta sul posto insieme con uomini della Capitaneria di porto, i Vigili del Fuoco e la polizia. Secondo una prima ricostruzione, l'occupante si sarebbe accorto delle fiamme dal motore e avrebbe tentato di spegnere l'incendio ma ustionato si è lanciato in mare. Non è ben chiaro in che modo ma la pilotina senza timoniere ha immediatamente preso velocità navigando parallelamente alla spiaggia affollata e poco distante anche dai bagnanti che erano in acqua. Successivamente ha miracolosamente sfiorato alcune barche ancorate in zona dirigendosi verso il largo. Il natante è dunque finito in un'area destinata all'allevamento di mitili compiendo un largo giro per prendere direzione verso il punto di partenza e la spiaggia, seminando panico tra la folla. Infine, la pilotina ha fatto ancora una deviazione finendo per schiantarsi contro la costa e il muro di una casa.

La Capitaneria di porto ha avviato una inchiesta amministrativa sul sinistro. Sul luogo dell'incidente sono accorsi i mezzi nautici della Capitaneria di porto e dei Vigili del Fuoco di Trieste, insieme con personale della Guardia Costiera giunto anche da terra. I Vigili del fuoco hanno provveduto a spegnere l'incendio e a mettere in sicurezza il relitto rimuovendo il carburante rimasto a bordo; il conduttore del natante, recuperato da due diportisti, è stato sbarcato nel vicino porticciolo e affidato al personale sanitario del servizio 118.