25 settembre 2018
Aggiornato 19:00

Migranti, Fedriga-Roberti: «Cambio passo nazionale è evidente»

Per i due esponenti del Carroccio, «il Fvg non è una porta aperta per gli immigrati irregolari»
Migranti, Fedriga-Roberti: «Cambio passo nazionale è evidente»
Migranti, Fedriga-Roberti: «Cambio passo nazionale è evidente» (Twitter)

TRIESTE«Il cambio di passo del Governo nazionale è evidente anche per quanto riguarda la sicurezza del territorio e l'ennesima conferma giunge dall'ulteriore rafforzamento, che fa seguito all'azione già avviata lo scorso mese, dei controlli lungo la fascia confinaria tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia, in particolare nella provincia di Trieste». Lo affermano il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e l'assessore a Immigrazione e Sicurezza, Pierpalo Roberti, commentando «molto positivamente il rapido recepimento dell'allarme lanciato solo pochi giorni fa dalla Regione in relazione ad un intensificarsi di attività migratoria clandestina sul nostro territorio».

«Questa regione - aggiungono Fedriga e Roberti - non è una porta aperta per gli immigrati irregolari e noi siamo determinati a lavorare in perfetta sinergia con il ministero dell'Interno affinché si giunga al blocco degli arrivi e all'eliminazione dell'accoglienza diffusa». «Siamo consapevoli che ci vorrà del tempo - concludono governatore e assessore all'Immigrazione - ma siamo abituati a risolvere i problemi con l'azione e, da questo punto di vista, proseguiremo nella direzione tracciata senza alcun condizionamento».